Manca Enzyme Trasporta Maggiore Heart Protection Nel Lavoro Pre-clinica

Aprile 12, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I topi nati senza un certo enzima in grado di resistere agli effetti normali di un attacco di cuore e di mantenere la funzione quasi normale nel ventricoli del cuore e tessuto cardiaco ancora-ossigenato, secondo uno studio condotto da ricercatori della Duke University Medical Center.

I risultati sollevano la possibilità di una terapia che potrebbe stimolare la crescita dei vasi sanguigni e limitare i danni da un attacco cardiaco e prevenire un attacco si verifichi affatto, gli scienziati hanno detto.

Topi normali che ha attraversato lo stesso esperimento ha avuto attacchi di cuore pieno, subendo danni alle loro cuore pompa e la mancanza di ossigeno nei loro tessuti cardiaci, che sono gli effetti tipici di un attacco di cuore.




Gli scienziati hanno scoperto che nei topi privi del GNSOR enzima (o S-nitrosoglutathione reduttasi) il sangue è stato in grado di aggirare il punto di blocco che normalmente tagliare sangue al cuore a causa della notevole crescita capillare in questi animali.

"C'erano i vasi sanguigni in tutto il mondo in questi topi nati senza l'enzima", ha detto Jonathan Stamler, MD, professore di medicina e duca biochimica e autore dello studio pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences in linea il 27 marzo "The la speranza è che questa scoperta un giorno potrebbe portare a una terapia per la nuova crescita dei vasi sanguigni che potrebbe essere una sorta di bypass naturale negli esseri umani. Forse potrebbe anche beneficiare i pazienti con arteriopatia periferica, che non può camminare, per esempio, ma che potrebbe essere in grado far crescere nuovi vasi sanguigni nelle gambe. "

Stamler detto che il suo gruppo di ricerca potrebbe esaminare la questione del miglioramento malattia delle arterie periferiche.

"Normalmente se si blocca l'arteria principale di un cuore, tensione di ossigeno scende nei tessuti - non è possibile ottenere l'ossigeno ai tessuti e muoiono", ha detto Stamler. "Questo sembra essere un importante passo avanti nella scienza di stimolare la crescita dei vasi sanguigni intorno al cuore, che molte persone sono state cercando di fare."

"L'aspetto notevole di questo studio è che abbiamo dimostrato che in condizioni di elevati livelli di ossido di azoto, il cuore può crescere nuovi vasi sanguigni in assenza di ischemia cronica (insufficiente circolazione)", ha detto Howard Rockman, MD, professore di medicina Duca , capo di cardiologia presso la Duke Heart Center e autore senior dello studio. Ischemia cronica di solito si verifica in persone con gravi blocchi coronariche, e che sono a rischio di attacchi di cuore, ha detto.

"Una terapia che può aumentare la crescita dei vasi sanguigni in una persona con solo lievi coronarica restringimento potrebbe potenzialmente diminuire la quantità di danno cardiaco, se un attacco di cuore dovesse mai accadere", ha detto Rockman.

Stamler è un esperto di ossido nitrico (NO) chimica e S-nitrosilazione, una reazione forse così comune in tutte le cellule, come la fosforilazione, un processo che si accende enzimi per l'attività biologica. Laboratorio di Stamler ha studiato una classe di composti chiamati S-nitrosotioli (SNOS) che regolano S-nitrosilazione, e la più diffusa di questi è GSNO (S-nitrosoglutathione). Il gruppo di Rockman sta studiando modi per proteggere il cuore da non aver, che ha portato ad una collaborazione naturale da questi due ricercatori per studiare il ruolo di S-nitrosilazione protezione cardiaca.

"Sapevamo che non ha avuto benefici nel cuore e ha aiutato il flusso di sangue e la crescita dei vasi sanguigni (angiogenesi), ma non sapevamo perché, di modo che è quello che il dottor e Rockman io stavamo esplorando in questo studio", ha detto Stamler.

Gli scienziati avevano anche scoperto l'enzima in questione, GSNOR, che rompe GSNO e spegne le reazioni S-nitrosilazione nelle cellule. Accumulare evidenza suggerisce che i SNOS svolgono vari ruoli chiave nella salute e della malattia.

"Ci siamo chiesti quali sarebbero state le conseguenze se un animale non ha avuto l'enzima GSNOR, così abbiamo creato topi, senza l'enzima e funzione cardiaca studiato", ha detto Stamler. "Ed ecco, c'erano chiaramente vantaggi per gli animali, ma non ci sono stati cambiamenti nelle loro grandi vasi sanguigni, senza malformazioni La risposta è stata che i piccoli vasi sanguigni -. I capillari -. È cresciuto come un matto e stabilito nuovi percorsi per il flusso di sangue" È il caso in sei degli animali sperimentali studiati rispetto sei topi normali.

Stamler ha detto che le questioni su cui riflettere sono ora quanto tempo ci vuole per crescere nuovi vasi sanguigni, e sono ci sono effetti pericolosi o indesiderati in qualsiasi altra parte degli animali?

Potenzialmente, si prevede un giorno in cui le persone le cui arterie sono nelle prime fasi di blocco potrebbero essere trattati in modo che possano crescere nuovi vasi sanguigni per preservare la loro funzione cardiaca.

Il lavoro è stato sostenuto da una sovvenzione NIH. Altri autori inclusi Brian Lima, Nestor Villamizar, Jeffrey Nienaber, Emily Messina, e Dawn Bowles del Dipartimento duca di Chirurgia; Gregory Lamb, Liang Xie, Diana L. Diesen, e Christopher D. Kontos del Dipartimento duca di Medicina; e Joshua M. Hare della Divisione di Cardiologia dell 'Università di Miami Miller School of Medicine.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha