Mangiare pesce, noci e olio d'oliva può essere associato a ridotto rischio di cecità legata all'età

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Regolarmente mangiare pesce, noci, olio d'oliva e di altri alimenti contenenti omega-tre acidi grassi ed evitando grassi trans sembra essere associato a un minor rischio per la degenerazione maculare malattia dell'occhio relativa all'età, secondo due nuovi rapporti.

Entro il 2020, ben 3 milioni di americani sono tenuti ad avere fase tardo-maculare legata all'età degenerazione (AMD), in base alle informazioni in uno degli articoli. AMD è la principale causa di grave perdita della vista tra gli individui di età superiore ai 65 nel mondo sviluppato. Fattori di rischio includono l'età, marcatori genetici e il fumo (il fattore di rischio modificabile riportati solo coerente).

In un rapporto, Jennifer S.L. Tan, MBBS, BE, di Westmead Hospital, Università di Sydney, in Australia, e colleghi hanno studiato 2.454 partecipanti al Blue Mountains Eye Study, che ha avuto inizio nel 1992 al 1994. A quel tempo, i partecipanti hanno completato un questionario di frequenza alimentare che è stato analizzato per determinare il loro apporto di vari acidi grassi. Fotografie digitali della retina sono stati usati per valutare lo sviluppo di AMD cinque e 10 anni più tardi.




Dopo aggiustamento per età, sesso e fumare, mangiare una porzione di pesce alla settimana era associato ad un rischio del 31 per cento più basso di sviluppare presto AMD. L'associazione era più forte tra gli individui con una minore assunzione di acido linoleico, un omega-6 acidi grassi insaturi trova principalmente negli oli vegetali. Mangiare 1-2 porzioni di frutta secca a settimana è risultato associato a un rischio il 35 per cento più basso del primo AMD.

"In conclusione, i nostri risultati supportano l'ipotesi che una maggiore assunzione di omega-tre acidi grassi polinsaturi e il consumo regolare di pesce e/o noci nella dieta può proteggere contro lo sviluppo del primo AMD," scrivono gli autori. Questi acidi grassi possono proteggere gli occhi prevenendo l'accumulo di placca nelle arterie o ridurre infiammazione, formazione dei vasi sanguigni e danni cellulari ossigeno legati nella retina.

Effetti congiunti di protezione contro AMD sono stati proposti tra il consumo di questi alimenti e di altri fattori, come il fumo, l'assunzione di acidi grassi insaturi omega-6 o beta-carotene e il rapporto tra colesterolo totale nel sangue di HDL o colesterolo "buono". "Questi risultati suggeriscono che anche un adeguato equilibrio tra i vari nutrienti è essenziale per massimizzare beneficio nutrizionale", che continuerà. Sono necessari ulteriori studi per determinare se cambiare la dieta di un individuo o di raccomandare la supplementazione potrebbe prevenire o ritardare lo sviluppo di AMD.

Nell'altro rapporto, Elaine W.-T. Chong, MD, Ph.D., M.Epi., Del Centro per la Eye Research Australia, e colleghi hanno analizzato i dati di 6.734 persone di 58 anni a 69. Tra il 1990 e il 1994, l'assunzione di nutrienti partecipanti sono stati valutati da un questionario di frequenza alimentare , e sono stati monitorati per lo sviluppo di AMD tra il 2003 e il 2006. Durante il periodo di follow-up, 2.872 casi di precoce AMD e 88 casi di ritardato AMD sviluppate.

Gli individui che hanno consumato più elevati livelli di trans-insaturi grassi-trovati in prodotti da forno e alimenti a avevano più probabilità di avere in ritardo di AMD, mentre coloro che hanno consumato i-tre acidi grassi omega maggior parte erano meno probabilità di avere presto AMD. "Assunzione di Olio d'oliva (100 millilitri o più a settimana rispetto a meno di 1 millilitro a settimana) è stato associato ad una ridotta prevalenza di ritardo AMD," scrivono gli autori. "Non sono state osservate associazioni significative con AMD per l'assunzione di pesce, grassi totali, burro o margarina."

Gli acidi grassi trans-insaturi hanno dimostrato di aumentare il rischio di malattia coronarica attraverso i loro effetti sui livelli di colesterolo e, eventualmente, attraverso l'infiammazione. Al contrario, omega-tre acidi grassi si ritiene per la protezione contro i danni alla retina, riducendo così il rischio per AMD. Sebbene i grassi primari presenti nell'olio di oliva (acido oleico e acidi grassi monoinsaturi) non sono stati associati con rischio AMD, olio contiene altri componenti che possono avere un effetto protettivo, come gli antiossidanti e composti anti-infiammatori.

"I nostri risultati suggeriscono che le persone che seguono una dieta povera di alimenti trasformati ricchi di acidi grassi trans-insaturi e ricchi di omega-tre acidi grassi e di olio d'oliva possono godersi un po 'di protezione in via di sviluppo di AMD", concludono gli autori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha