Mangiare Salumi frequenti possono portare a Lower funzione polmonare e potenziali BPCO

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il consumo frequente di salumi risultati in basso polmonari prove funzionali e aumenta le probabilità di sviluppare la malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO), secondo un grande un'indagine trasversale degli adulti negli Stati Uniti

Rui Jiang, MD, Dr.PH, della Columbia University Medical Center di New York, e tre soci hanno dimostrato che la "odds ratio" per lo sviluppo di BPCO tra gli individui che hanno consumato curate prodotti a base di carne 14 volte o più al mese era 1,93, rispetto a coloro che non consumano salumi. Un rapporto di probabilità maggiore di 1 implica che l'evento è più probabile che si verifichi all'interno di quel gruppo.

"Salumi, come pancetta, salsicce, carne in scatola e prosciutti, sono alti in nitriti, che vengono aggiunte ai prodotti a base di carne come conservante, un agente anti-microbico, e un fissativo del colore", ha detto il dottor Jiang. "Nitrati generare specie reattive che possono causare danni ai polmoni, producendo cambiamenti strutturali simili a enfisema."




Sebbene alcuni studi sui roditori suggeriscono che l'inalazione di biossido di azoto può contribuire a enfisema, altri studi sull'uomo fino ad oggi hanno esaminato la relazione tra consumo di salumi e BPCO, che è la quarta causa di morte negli Stati Uniti

Nel 2004, più di 11 milioni di adulti americani sono stati stimati a soffrire di BPCO, che deriva dalla bronchite cronica e l'enfisema, due malattie polmonari infiammatorie che spesso coesistere e interferire con la respirazione.

Lo studio di coorte consisteva di 7.352 persone che hanno partecipato alla Salute e Nutrizione Examination Survey terzo, condotti 1988-1994 dal Centro nazionale per le statistiche di salute. L'età media dei partecipanti era di 64,5 anni, e il 48 per cento erano di sesso maschile.

"Gli individui che hanno consumato curate frequentemente carni erano più probabilità di essere di sesso maschile, di status socio-economico più basso, per essere consumatori di tabacco, e sono stati meno probabilità di relazione diagnosi clinica di asma rispetto alle persone che non hanno mai consumato salumi", ha detto il dottor Jiang. "Quelle che hanno consumato le carni salumi più frequentemente avevano più bassi introiti di vitamina C, beta-carotene, pesce, frutta, verdura, e integratori di vitamine o minerali. Avevano anche più elevati introiti di vitamina E e di energia totale."

L'hazard ratio di salumi associati inferiore polmonari risultati dei test di funzionalità e maggiori probabilità per la BPCO non è cambiato dopo che i ricercatori effettuati adeguamenti per molteplici fattori di rischio dietetici e altri.

"Adeguamento per questi fattori nella nostra analisi non cambia sensibilmente i nostri risultati, suggerendo che l'associazione osservata tra salumi e funzione polmonare è improbabile che possa essere spiegato da potenziali fattori confondenti dietetici riportati in studi precedenti", ha detto il dottor Jiang.

I ricercatori hanno notato che alte alimentari warrants aspirazione nitrito di un'ulteriore valutazione in studi longitudinali prospettici come fattore di rischio per la BPCO romanzo. I risultati dello studio appaiono nel secondo numero per aprile 2007 della American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine, pubblicato dalla American Thoracic Society.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha