Meccanismi molecolari che controllano l'espressione/gene Rb2 p130 nel tumore del polmone esplorato

Marzo 18, 2016 Admin Salute 0 23
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nonostante innumerevoli studi sul cancro del polmone, molti aspetti della malattia devono ancora essere capito, compreso il ruolo svolto dal retinoblastoma-related protein Rb2/p130 nell'evoluzione della malattia.

In un nuovo studio, i ricercatori del Sbarro Health Research Organization Center for Biotechnology Research (SHRO), un cancro, centro di ricerca cardiovascolare e diabete situato nel College of Science and Technology presso la Temple University di Philadelphia, PA, e presso l'Università di Siena a Siena, Italia ha esaminato i meccanismi che controllano l'Rb2/p130 espressione genica in fibroblasti polmonari e caratterizzano gli effetti del Rb2/p130 deregulation sulle caratteristiche proliferative delle cellule di cancro al polmone. Ancora più importante, le loro scoperte rivelano perché il gene è espresso in modo diverso nelle cellule piccole e nonsmall cancro del polmone.

Lo studio è stato finanziato dal SHRO e la Human Health Foundation, una organizzazione no-profit di ricerca biomedica in Terni, Italia. E 'stato pubblicato in Molecular Cancer Research.




I nuovi risultati evidenziano il meccanismo che controlla Rb2/p130 espressione genica in cellule polmonari, e che coinvolgono due relativamente nuove proteine,-CCCTC binding factor (CTCF) e Boris (CTCF-paralogo).

"La nostra ricerca mostra che CTCF e BORIS regolano direttamente Rb2/p130 espressione genica in cellule polmonari", spiega Marcella Macaluso, Ph.D., uno degli autori dello studio. "Abbiamo osservato che in piccole cellule del cancro del polmone Rb2/p130 presenta livelli di espressione bassi, mentre in piccole cellule del cancro del polmone non è sovraespresso rispetto alle cellule polmonari normali. Tuttavia, fino ad ora, ci sono stati dati insufficienti e contrastanti che non ci permettono per collegare appunto l'espressione liberalizzato di Rb2/p130 nelle cellule di cancro al polmone con la mutazione genetica di questo gene. Questo studio finalmente rivelato il meccanismo ed i giocatori controllano Rb2 espressione/p130, e questi risultati hanno il potenziale elevato per fornire informazioni importanti per la comprensione i segnali proliferativi e antiproliferativi innescati da Rb2/p130. "

Inoltre, la ricerca mostra che Rb2/p130 è impegnata in una complessa rete di interazioni con DNA metiltransferasi (DNMTs) e altre proteine, tra cui CTCF e Boris, che sono coinvolti nel controllo epigenetico di organizzazione della cromatina e trascrizione. Questa complessa rete di proteine ​​sembra regolare la senescenza cellulare - o invecchiamento - che è un meccanismo potente anti-cancro.

"I nostri studi possono fornire nuove intuizioni le vie molecolari che che sono attive e correlata all'espressione Rb2/p130, nuovi biomarcatori per la diagnosi precoce del cancro del polmone e/o fattori predittivi per determinare l'effetto sui trattamenti tumorali e intuizioni nello sviluppo di terapie basate su modulazione clinica di RB2/p130, CTCF e/o espressione BORIS ", dice il Dott Macaluso.

Studi futuri sono previsti per lo studio e con decisione sezionare le molteplici funzioni del Rb2/p130 nel tumore del polmone non a piccole cellule e piccoli.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha