Meccanismo di collegamento di Acne farmaco per la depressione suggerita da una nuova ricerca

Giugno 2, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca ha scoperto che un farmaco usato per il trattamento di forme gravi di acne riduce la disponibilità della serotonina chimica, bassi livelli di cui sono stati collegati a aggressività e depressione clinica.

In uno studio pubblicato sulla rivista Experimental Biology e Medicina, gli scienziati rivelano un potenziale meccanismo che potrebbe collegare il farmaco Roaccutane (Accutane negli Stati Uniti) di casi di depressione in alcuni pazienti che assumono il farmaco.

I ricercatori avevano precedentemente riportato che il farmaco ha causato comportamento depressivo nei topi ma, fino ad ora, il meccanismo con cui questo potrebbe accadere era sconosciuta.




Utilizzando cellule coltivate in laboratorio, gli scienziati dell'Università di Bath (Regno Unito) e l'Università del Texas a Austin (USA) sono stati in grado di monitorare gli effetti del farmaco sulla chimica delle cellule che producono serotonina.

Essi hanno scoperto che le cellule aumentato significativamente la produzione di proteine ​​e metaboliti cellulari che sono noti per ridurre la disponibilità di serotonina.

Questo, dice gli scienziati, potrebbe interrompere il processo attraverso il quale la serotonina trasmette i segnali tra i neuroni nel cervello e può essere la causa di un comportamento depressione legati.

"La serotonina è una sostanza chimica importante che trasmette i segnali dalle cellule nervose ad altre cellule del corpo", ha detto il dottor Sarah Bailey da parte del Dipartimento di Farmacia e Farmacologia presso l'Università di Bath.

"Nel cervello si pensa di svolgere un ruolo importante nella regolazione di una serie di comportamenti, come l'aggressività, la rabbia e il sonno. Bassi livelli di serotonina sono stati collegati alla depressione, così come disturbi bipolari e disturbi d'ansia.

"Molti farmaci volti a curare la depressione cercano di aumentare i livelli di serotonina per aiutare a superare questi problemi", ha continuato il dottor Bailey. "I nostri risultati suggeriscono che Roaccutane potrebbero interferire con il modo in cui la serotonina viene prodotta e resa disponibile per le cellule.

"Questo potrebbe causare problemi connessi con bassi livelli di serotonina, che potrebbero includere la depressione. Attualmente stiamo esaminando questo meccanismo in modo più dettagliato."

La ricerca è finanziata dal National Institute of Environmental Health Sciences, il National Institutes of Health e l'Università del Texas a Austin.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha