Melanoma Research Progress suggerisce ottimismo per il futuro Cures

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

In una nazione di amanti del sole, il melanoma è in aumento. Anche se i medici avvertono i loro pazienti a spalmarsi crema solare e cercare riparo all'ombra, i messaggi sulla sicurezza sole ancora competere per l'attenzione del pubblico con le copertine di riviste promozione che presumibilmente sguardo tan "sano". Mentre molti altri tipi di tumore sono in declino, il melanoma - il più mortale forma di cancro della pelle - è la più rapida crescita del cancro nel melanoma Uniti precoce è altamente curabile, ma ci sono terapie per le persone con limitate fasi avanzate della malattia.

At The Wistar Institute, professore Meenhard Herlyn, DVM, sta adottando un approccio di ampio respiro per comprendere il melanoma, al fine di sviluppare migliori trattamenti per le persone con la malattia. Herlyn conduce il più grande laboratorio di ricerca melanoma fuori il National Institutes of Health, sostenuti in parte da un prestigioso SPORE (specialistica Programma di ricerca di eccellenza) sovvenzione federale, uno dei soli tre di questi premi a livello nazionale.

"Siamo più vicini ad una cura per il melanoma che mai, perché abbiamo imparato tanto in questi ultimi anni", dice Herlyn. "Sono ottimista sul fatto che in un futuro non troppo lontano, saremo in grado di offrire ai pazienti significative nuove opzioni di trattamento."




Un importante la spinta della ricerca di Herlyn è stato quello di sviluppare modelli di pelle artificiale per studiare il melanoma. I tumori non esistono in isolamento, ma piuttosto di interagire con altre cellule circostanti e tessuti - ciò che gli scienziati chiamano il microambiente tumorale - e recente ricerca sul cancro si è concentrata sullo studio dei tumori in questo contesto dinamico. Modelli di pelle di Herlyn gli permettono di replicare i passi in progressione del melanoma. Lo sviluppo del melanoma è complesso; mentre i ricercatori sanno che la luce UV provoca il melanoma - sia attraverso la ricerca di laboratorio, compresi i lavori in precedenza da Herlyn, nonché le associazioni di statistica - la catena preciso di eventi che portano allo sviluppo del tumore è rimasta inafferrabile.

In particolare, il gruppo di Herlyn sta lavorando per capire le conversazioni chimiche svolte tra le cellule della pelle. Questi messaggi chimici, o vie di segnalazione, mantenere la divisione e la proliferazione delle cellule ordinata. Ma disagi in questi segnali possono portare al tipo di divisione cellulare incontrollata visto in melanoma. Negli esperimenti, Herlyn ha scoperto che può ristabilire la comunicazione interrotta tra le cellule, ripristinando così il controllo su questa divisione cellulare ribelle, un risultato promettente che potrebbe indicare la strada verso nuovi obiettivi per terapie melanoma.

Le cellule staminali sono un importante strumento per la ricerca di melanoma Herlyn. Mentre gran parte della discussione pubblica sulle cellule staminali si è focalizzata sulla loro potenziale nella riparazione tessuto malato o danneggiato, le cellule staminali sono già diventando essenziale per la ricerca sul cancro come Herlyn di. Recenti evidenze hanno indicato che i tumori possono derivare da cellule staminali devianti persistente nel corpo. Queste cellule staminali tumorali sembrano aiutare a mantenere i tumori attraverso le loro notevoli poteri di auto-rinnovamento. Herlyn utilizza federalmente approvato la linea di cellule staminali per capire quale ruolo le cellule staminali di melanoma possono pianificare in tale malattia.

Al di fuori del laboratorio Herlyn dedica molte energie per facilitare la comunicazione tra i ricercatori di melanoma e raggiungere i gruppi di difesa dei pazienti. E 'presidente della Società per la Ricerca Melanoma, che favorisce collaborazioni tra di base, traslazionale e ricercatori clinici. Ha inoltre fondato il Congresso Research Melanoma, che riunisce medici e ricercatori per discutere gli ultimi sviluppi nel campo, e ha contribuito a creare la Fondazione per la Ricerca Melanoma, che aumenta la consapevolezza riguardo il melanoma e supporta gli scienziati che conducono indagini di melanoma.

In altre ricerche melanoma a Wistar, moglie di Herlyn Dorothee Herlyn, DVM, anche professore presso l'Istituto, ha sviluppato un approccio nuovo vaccino per il trattamento del melanoma che ha mostrato notevole efficacia in uno studio recente. Lei ei suoi colleghi hanno utilizzato un piccolo peptide trovato in circa il 70 per cento dei melanomi, ma non nelle cellule normali, per stimolare le cellule immunitarie cellule T chiamato assassino di attaccare le cellule di melanoma.

"Nei nostri esperimenti, abbiamo visto una forte risposta immunitaria tumore-uccidere quando le cellule T killer vengono stimolati con questo peptide", dice Dorothee Herlyn, che fu autore senior dello studio, che è apparso nel 15 marzo 2006, numero di Cancer Research .

Una parte sostanziale di pazienti con melanoma, circa il 50 per cento, hanno le cellule T killer in grado di riconoscere il peptide. Combinando la prevalenza del peptide tra i pazienti con melanoma il numero di pazienti le cui cellule immunitarie sono in grado di rispondere al peptide suggerisce che un vaccino basato sul peptide potrebbe trattare circa un terzo di tutti i pazienti con melanoma.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha