Mese di nascita collegato al rischio di sclerosi multipla

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

6 Dicembre 2004 - Nell'emisfero settentrionale, essendo nato a maggio è legata ad un aumentato rischio di sviluppare la sclerosi multipla nel corso della vita, pur essendo nato nel novembre comporta il rischio più basso, trova un nuovo studio pubblicato su bmj.com oggi.

I ricercatori sospettano che le interazioni complesse tra i geni e l'ambiente prima o subito dopo la nascita può aiutare a spiegare questo link.

Il loro studio ha coinvolto 17.874 pazienti canadesi e 11.502 pazienti inglesi affetti da sclerosi multipla. I dati relativi al mese di nascita, insieme a informazioni dettagliate sulla demografia e la storia clinica e familiare, sono stati raccolti e analizzati. I gruppi di controllo erano entrambi dalla popolazione generale e dai fratelli e le sorelle delle persone con SM non affetti.




In Canada, un numero significativamente inferiore di persone con SM sono nati nel mese di novembre rispetto ai controlli. Allo stesso modo in Gran Bretagna, un minor numero di persone con SM erano nati nel mese di novembre e significativamente più erano nati in maggio. Il numero nata nel dicembre è risultata significativamente più bassa.

Aggiunta campioni danesi e svedesi ai risultati canadesi e britannici (oltre 42.000 persone) hanno mostrato un aumento del 13% del rischio di SM per i nati nel maggio rispetto a novembre e il 19% riduzione del rischio per i nati nel mese di novembre rispetto a maggio.

L'effetto è stato più evidente in Scozia, dove la prevalenza della SM è la più alta.

Questi risultati dimostrano in modo conclusivo l'associazione tra il mese di nascita e rischio di SM nei paesi del nord, ma la spiegazione rimane poco chiaro, affermano gli autori.

Studi precedenti hanno suggerito che l'esposizione al sole o variazioni stagionali dei livelli di vitamina D di una madre durante la gravidanza può avere un impatto sullo sviluppo del cervello.

Questi risultati supportano i suggerimenti che i fattori ambientali sia prima che immediatamente dopo la nascita può influenzare lo sviluppo del sistema nervoso e immunitario, e quindi determinare il rischio di questa malattia nella vita adulta, ma concludere.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha