Mesotelioma pleurico: terapia di combinazione mostra la promessa per rare, cancro mortale causato da amianto

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 48
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"A differenza dei pazienti che ricevono polmone tradizionale sacrificare la chirurgia per il mesotelioma, i pazienti nel nostro studio che ha subito polmone sparing chirurgia e la terapia fotodinamica, un trattamento del cancro basato sulla luce, hanno sperimentato tassi di sopravvivenza complessivi insolitamente lunghe. La sopravvivenza mediana per i pazienti non era stata raggiunto in più di due anni in cui sono stati analizzati i risultati. Questo è inusuale in questo campo, soprattutto quando la maggior parte dei pazienti sono anziani e hanno avanzato il cancro ", ha detto Joseph Friedberg, MD, co-direttore del mesotelioma e pleurico Programma e Penn il chirurgo toracico che ha eseguito le operazioni citate nello studio. "In aggiunta alle statistiche complessive sopravvivenza, la differenza tra avere e non avere un polmone, sia rispetto al rischio di chirurgia e la possibilità di avere una vita normale dopo l'intervento chirurgico, è cruciale per questi pazienti."

Il mesotelioma è una delle forme più aggressive e letali di cancro e di solito è causata da esposizione all'amianto. Esposizione all'amianto precede tipicamente sviluppo del cancro ovunque 10-50 anni, ma una volta che si verifica, la diagnosi tasso medio di sopravvivenza dopo è spesso solo 9-12 mesi.




Anche se il mesotelioma può verificarsi in altri luoghi come l'addome, mesotelioma pleurico è la forma più comune della malattia e rappresenta circa il 70 per cento dei casi. Questa forma è originario della pleura - la membrana che circonda il polmone e rivestimento del petto - dove inizia come un foglio microscopica di cellule maligne che ricopre l'interno del torace e può crescere per essere spesso diversi centimetri. Il rivestimento e la natura avvolgente del tumore rende impossibile rimuovere completamente con sola chirurgia. Come risultato, l'approccio basato chirurgia convenzionale per il trattamento comporta un intervento chirurgico radicale che comprende la rimozione del polmone, in combinazione con la chemioterapia e radioterapia intero torace. Anche con questo trattamento aggressivo, la malattia si ripresenterà in quasi tutti i pazienti.

L'attuale studio ha due obiettivi. Il primo era di determinare se si utilizza una nuova combinazione di PDT e chirurgia consentirebbe una meno estesa procedura chirurgica da utilizzare in sostituzione di un PPE. Il secondo è stato quello di determinare se, sulla base di ricerche precedenti da Penn con PDT, il trattamento avrebbe alcun effetto positivo sulla sopravvivenza dei pazienti.

Diversamente radiazioni, che passa attraverso il corpo, la terapia PDT utilizzato in questo studio penetra solo una breve distanza che permette il polmone da conservare. Il trattamento PDT mira a sradicare la malattia microscopica residua attivare il sistema immunitario del paziente per aiutare a combattere il cancro. Penn è uno degli unici due centri al mondo dove PDT viene utilizzato per il trattamento del mesotelioma pleurico.

Nello studio, 28 pazienti (19 uomini, 9 donne) sottoposti a resezione chirurgica più PDT per il mesotelioma pleurico. I pazienti avevano un'età compresa 27-81 anni. Tutti i pazienti sono stati osservati in un ambiente multidisciplinare e istruiti circa la gamma di opzioni di trattamento disponibili, tra cui l'intervento chirurgico e il suo status attualmente in fase di sperimentazione. Del gruppo di studio, 14 pazienti sono stati trattati da pneumonectomia modificato extrapleurica (MEPP) e 14 da pleurectomia radicale (RP) e intraoperatoria PDT. Ventidue dei 28 pazienti hanno anche ricevuto la chemioterapia.

Demografia delle coorti MEPP e RP erano simili per età, sesso, stadio, stato linfonodale, istologia, e trattamenti adiuvanti. Stadio III/IV malattia era presente in 12 dei 14 pazienti (86 per cento) in entrambi i gruppi. La sopravvivenza globale mediana per i pazienti che hanno ricevuto il trattamento MEPP era 8,4 mesi. Ad un follow-up 2,1 anni dopo la fine del trattamento, un tasso di sopravvivenza mediana per i pazienti che hanno ricevuto un pleurectomia radicale non era ancora stato raggiunto. I risultati generati dal pleurectomia radicale e adiuvante PDT era superiore ad altri studi di piani di trattamento chirurgico con i pazienti demografici simili.

"La nostra motivazione principale nel cercare la chirurgia polmonare sparing era salvaguardia della qualità della vita, e speravamo i risultati di sopravvivenza sarebbero almeno essere simile all'approccio pneumonectomia più tradizionale", ha detto Friedberg. "Anche se i nostri risultati pneumonectomia sono in linea con quella che viene spesso riportato per pazienti simili che hanno trattamenti a base di chirurgia-siamo stati completamente presi alla sprovvista quando l'analisi ha rivelato una sopravvivenza significativamente più lunga per i pazienti che hanno conservato entrambi i polmoni."

Sebbene tutti i pazienti nello studio hanno ricevuto la terapia di PDT in combinazione con una tecnica chirurgica diverso, i ricercatori hanno inoltre notare che l'utilizzo di PDT intraoperatoria è la differenza evidente tra il protocollo multimodale utilizzato in questo studio e altre opzioni di trattamento standard attualmente in uso , e sembra la pena ragionare su eventuali potenziali contributi diretti del PDT ai tassi di sopravvivenza globale.

«Perché questo sta accadendo non è chiaro ed è emerso come il focus della nostra ricerca continua", ha detto Friedberg. Esiste la possibilità che la malattia microscopica residua PDT trattati indotto un effetto di vaccino contro tumore autologo o potenzialmente maggiore l'effetto dei trattamenti adiuvanti.

"Questo studio ha dei limiti, come molti studi mesotelioma fanno, ma questi risultati sono molto incoraggianti. I risultati del nostro studio sono particolarmente degno di nota perché molti dei pazienti in questo studio potrebbe spesso essere esclusi dalla terapia a base di chirurgia a causa della loro età avanzata o caratteristiche oncologici sfavorevoli come la grande massa dei loro tumori o la diffusione ai linfonodi ", ha detto il dottor Friedberg. "Sulla base di questi risultati di questa tecnica-polmone risparmiatori, in combinazione con la terapia fotodinamica, è diventata la spina dorsale dei nostri protocolli di trattamento basati chirurgia-".

Uno studio più ampio indagare l'efficacia di questo approccio multimodale è attualmente in corso presso la Penn.

Il mesotelioma pleurico e programma Penn è un programma unico che consiste in un team multidisciplinare di specialisti dedicati con passione e competenza per il trattamento di pazienti affetti da questi tumori difficili. Il Programma Penn offre un vero approccio multidisciplinare, presentando i pazienti con mondo essenzialmente tutte le opzioni di trattamento offerto ampia e una serie di trattamenti offerti solo a Penn.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha