Metodi più intensivi necessari per individuare la tubercolosi nelle popolazioni HIV-prone

Aprile 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Identificazione malati di tubercolosi in Africa utilizzando metodi passivi sta lasciando molti casi non diagnosticati, secondo i ricercatori provenienti dai Paesi Bassi, il Kenya e gli Stati Uniti, che hanno studiato i metodi di rilevazione dei casi di HIV-prone occidentale del Kenya. La tubercolosi (TB) si verifica comunemente in uomini e donne con HIV, ma in questi pazienti TB può essere più difficile da rilevare.

I risultati sono stati pubblicati online in vista della edizione cartacea della American Thoracic Society American Journal of respiratorie e Critical Care Medicine.

"Esistono informazioni limitate sulla prevalenza della tubercolosi e migliori metodi per identificare i malati di tubercolosi nelle popolazioni africane con alti tassi di HIV", ha detto l'autore dello studio Anja van't Hoog, MD, MSc, medico-ricercatore e epidemiologo, Academic Medical Centre, Università di Amsterdam. "In questo studio, i nostri obiettivi erano di stimare quante persone hanno la tubercolosi confermata da test batteriologici e il numero di casi che si verificano lungo con l'HIV, nonché di valutare la rilevazione caso."




In rilevazione passiva, che è stato il metodo utilizzato prevalentemente in Kenya e nel mondo dal 1970, le diagnosi sono fatte solo dopo che i pazienti presenti di cliniche e riportano un prolungato periodo di tosse. Dr. van't Hoog, che ha condotto lo studio mentre prestava servizio come un epidemiologo presso il Kenya Medical Research Institute, ha detto che sono necessari più aggressive, intense modalità di rilevazione per identificare più casi, e le indicano in precedenza.

"Studi precedenti hanno suggerito che caso accertamento passivo potrebbe essere sufficiente per il controllo della tubercolosi", ha osservato. "Tuttavia, la tubercolosi epidemiologia è cambiata radicalmente a seguito dell'epidemia di HIV, e ci sono poche informazioni disponibili sulla prevalenza della tubercolosi e l'efficacia di reperimento di casi in popolazioni africane con alti tassi di tubercolosi e HIV."

I ricercatori hanno reclutato 20.566 adulti provenienti da 40 gruppi di villaggi campionati a caso in una zona rurale del Kenya occidentale e raccolto due campioni di espettorato per ogni adulto. I campioni sono stati valutati utilizzando un test striscio microcopy. I partecipanti hanno inoltre sono stati dati questionari circa la loro esposizione alla tubercolosi e quasi tutti i partecipanti hanno convenuto di sottoporsi a una radiografia del torace. Quelli con reperti radiografici anomali o sintomi che suggeriscono TB ciascuno fornito un campione di espettorato ulteriore all'esame cultura dell'espettorato, un metodo di prova che è molto più sensibile di quello microscopico.

A seguito della valutazione, 123 partecipanti sono stati identificati come aventi la tubercolosi. TB prevalenza era maggiore tra gli uomini, coloro che avevano ricevuto il trattamento della tubercolosi prima e quelli nel livello socio-economico più basso. Informazioni HIV erano disponibili per 101 dei 123 partecipanti TB-positivi, di cui il 51 per cento sono stati identificati come infetti da HIV. I ricercatori hanno stimato il 48 per cento del peso della tubercolosi non diagnosticata nella popolazione è dovuta al virus HIV.

Diagnosi TB prima e in modo più accurato può aiutare a prevenire la malattia grave e la morte per tubercolosi, e ridurre la trasmissione della tubercolosi ad altri membri della comunità, il dottor van't Hoog ha detto. Uomini e donne con infezione da HIV sono molto più a rischio di contrarre la tubercolosi, ma la presentazione di TB è più spesso atipici nei pazienti con HIV, rendendo più difficile la diagnosi, ha aggiunto.

"La maggior parte dei casi di tubercolosi individuati in questo studio non sarebbe stato individuato dal metodo di rilevamento caso attuale, che comprende il riconoscimento dei sintomi, la microscopia striscio dell'espettorato e radiografia del torace", ha osservato il dottor van't Hoog. "La coltura dei campioni di espettorato offre risultati più accurati, ma è una procedura più complessa, più costoso, il che rende in gran parte non disponibili in paesi a risorse limitate.

"Questo studio ha individuato una notevole prevalenza di tubercolosi polmonare contagiosa e in gran parte non diagnosticata nel Kenya occidentale, dove i tassi di infezione da HIV sono alti", ha detto. "Gli obiettivi per il controllo della tubercolosi è improbabile che essere soddisfatte senza continui miglioramenti nel rilevamento dei casi. Intensificare la constatazione caso è tenuto a controllare la tubercolosi in questo, alta impostazione HIV-diffusione-risorsa limitata, e la ricerca futura dovrebbe concentrarsi a garantire questi obiettivi vengano raggiunti. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha