Metodo di prova emoglobina A1c non riesce a individuare i bambini con diabete, spettacoli di studio

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nel 2009, l'American Diabetes Association (ADA) ha raccomandato che emoglobina A1c essere utilizzato esclusivamente per la diagnosi di diabete nei bambini. Le semplici test misura i livelli di zucchero nel sangue più a lungo termine - senza richiedere ai pazienti di digiuno notturno. Tuttavia, un nuovo studio di messaggistica unificata ha dimostrato che questi test non sono molto precisi nei bambini.

"Abbiamo scoperto che l'emoglobina A1c non è un test affidabile per identificare i bambini con diabete o bambini ad alto rischio di diabete rispetto ad altri test nei bambini", dice Joyce M. Lee, MD, MPH, autore principale dello studio e pediatrico endocrinologo presso l'ospedale per bambini di CS Mott di UM. "In effetti, non è riuscito a diagnosticare due su tre bambini partecipanti allo studio che veramente ha avuto il diabete."

Un precedente studio pubblicato all'inizio di quest'anno, anche da Lee, ha scoperto che l'emoglobina A1c non è un test affidabile per identificare i bambini con diabete e pre-diabete rispetto agli adulti. Sebbene i test che richiedono ai pazienti di digiunare sono i test più accurati, sono difficili da ottenere nella pratica clinica, evidenziando la necessità di migliorare le strategie di sperimentazione non a digiuno.




In parte a causa alti tassi di obesità infantile, i Centers for Disease Control stima che circa 2,5 milioni di bambini negli Stati Uniti attualmente si qualificano per lo screening del diabete.

Lo studio, pubblicato online prima della stampa sulla rivista Diabetes Care, ha testato 254 bambini in sovrappeso utilizzando sia il digiuno e metodi non a digiuno. I ricercatori hanno trovato che la prova raccomandata, emoglobina A1c, perso più casi di pre-diabete o il diabete rispetto ad altri test.

I partecipanti allo studio sono stati definiti come avere prediabete o diabete sulla base di un test gold standard. Essi sono stati analizzati utilizzando il test emoglobina A1c. Dopo digiuno per 12 ore, sono tornati in un giorno separato e sono stati testati utilizzando un metodo digiuno.

Sulla base dei risultati, i ricercatori sollecitano che non a digiuno un'ora challenge test di glucosio, o glucosio casuale, possono essere promettenti metodi per identificare i bambini con prediabete o diabete.

"Altre organizzazioni pediatriche, come l'American Academy of Pediatrics, non hanno ancora approvato l'uso di HbA1c. Tuttavia, vi è la preoccupazione che dovrebbero approvarla, sempre più fornitori avrebbe utilizzato questi metodi di prova, portando ad un aumento delle diagnosi mancate in la popolazione pediatrica ", dice Lee.

I ricercatori intendono utilizzare i loro dati per guidare future raccomandazioni sullo screening per il diabete.

"Attualmente stiamo studiando se le prove non a digiuno promettenti, tra cui il challenge test del glucosio in 1 ora o il glucosio a caso, potrebbero essere utilizzati in combinazione con le caratteristiche cliniche per identificare meglio che i bambini hanno prediabete o diabete", dice Lee.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha