Metodo doppia per rimuovere polipi del colon precancerosa può ridurre sostanzialmente i costi di assistenza sanitaria

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un metodo chirurgico che unisce due tecniche per la rimozione di polipi precancerosi durante colonscopie può ridurre sensibilmente il tempo di recupero e la lunghezza della degenza, potenzialmente salvando i milioni di sistema sanitario di dollari, secondo la ricerca presentata oggi alla Digestive Disease Week ® (DDW).

"Non solo abbiamo trovato che i pazienti sono stati dimessi un giorno e mezzo prima, abbiamo scoperto altri benefici, che potrebbero trasformare il nostro approccio per rimuovere polipi del colon difficili", ha detto Jonathan Buscaglia, MD, ricercatore principale dello studio e direttore di endoscopia avanzata a Stony Brook University School of Medicine.

L'approccio tipico a questi polipi difficili da rimuovere è una procedura chiamata un'emicolectomia laparoscopica (LHC), in cui i chirurghi utilizzando un laparoscopio deve rimuovere un'intera sezione del colon che contiene il polipo. Ma in contrasto con questa procedura invasiva, i chirurghi che impiegano colonscopia laparoscopica assistita con polipectomia (LACP) utilizzare sia un laparoscopio e un endoscopio per isolare e rimuovere solo il polipo.




Oltre al tempo di scarico più breve (giorni quattro giorni contro due e mezzo), i ricercatori hanno scoperto che il tempo per i pazienti sottoposti a LACP operativo è stato significativamente più breve rispetto ai pazienti sottoposti a LHC (95 minuti contro 179 minuti). Pazienti LACP avevano anche la perdita di gran lunga meno stimata di sangue (13 ml vs 63 ml) e ha richiesto meno fluido IV (2,1 litri contro 3,1 litri). Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono stati in grado di LACP riprendere a mangiare cibi solidi in meno di due giorni, mentre i pazienti LHC hanno dovuto attendere quasi quattro giorni. I ricercatori hanno trovato le due procedure sono state equivalenti in termini di efficacia generale e complicazioni.

Poiché questo studio ha coinvolto 28 pazienti, il dottor Buscaglia e il suo piano di squadra di condurre una più grande, un'indagine multi-centro per confermare questi risultati. I ricercatori sperano anche di confrontare LACP contro LHC sulla rimozione di polipi nel colon sinistro dal momento che questo studio ha esaminato esclusivamente a destra la rimozione dei polipi del colon.

"Circa il 25 per cento dei pazienti sottoposti a colonscopia richiedere la rimozione dei polipi, e una percentuale significativa di questi pazienti hanno grandi polipi che non possono essere facilmente rimossi con tecniche endoscopiche avanzate standard", ha detto il dottor Buscaglia. "Questi risultati suggeriscono che potremmo avere bisogno di adattare il nostro approccio chirurgico per garantire che ogni paziente riceve la migliore assistenza possibile, a prescindere dalla rimozione dei polipi difficoltà."

Dr. Jonathan Buscaglia presenterà i dati dello studio "colonscopia laparoscopica assistita con polipectomia contro emicolectomia laparoscopica per via endoscopica resecabile polipi del colon destro lato: risultati di uno studio controllato randomizzato," astratto 611, il 5 maggio.

(0)
(0)
Articolo precedente Anatomia di un occhio di gatto
Articolo successivo L'Internet delle cose - Web 4.0

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha