Mettere i freni sul dolore: Ricercatori proteggono i neuroni GABA dallo stress ossidativo

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il dolore neuropatico - il dolore che deriva da un malfunzionamento del sistema nervoso - è una realtà quotidiana per milioni di americani. A differenza del dolore normale, non va via dopo lo stimolo che ha provocato finisce, e si comporta anche in una varietà di altri modi inusuali e disturbanti. Qualcuno soffre di dolore neuropatico può avvertire disagio intenso da un tocco leggero, per esempio, o si sentono come se lui o lei sono stati congelamento in risposta ad una leggera variazione di temperatura.

Una parte importante della risposta al problema del dolore neuropatico, gli scienziati ritengono, si trova nelle cellule nervose spinali che rilasciano una sostanza chimica di segnalazione chiamata GABA. Questi neuroni GABA agiscono come una sorta di freno impulsi del dolore; si pensa che quando muoiono o sono disabilitati il ​​sistema dolore va fuori controllo. Se i neuroni GABA potessero essere tenute in vita e in buona salute dopo nervi periferici o lesioni dei tessuti, è possibile che il dolore neuropatico può essere evitato.

Ora, Università del Texas Medical Branch a Galveston ricercatori hanno trovato un modo per, almeno in parte, raggiungere questo obiettivo. La chiave, hanno determinato, è arginare l'assalto biochimica dalle specie reattive dell'ossigeno che si generano a seguito di lesioni nervose.




"Neuroni GABA sono particolarmente sensibili allo stress ossidativo, e abbiamo ipotizzato che le specie reattive dell'ossigeno contribuiscono alla sensibilizzazione neuropatico promuovendo la perdita di neuroni GABA e ostacolare le funzioni di GABA", ha detto il professor Jin UTMB Mo Chung, senior autore di un documento sulla la ricerca ora online sulla rivista Pain.

Per verificare questa ipotesi - e determinare se i neuroni GABAergici potrebbero essere salvate - i ricercatori hanno condotto una serie di esperimenti in topi che erano stati modificati chirurgicamente per simulare le condizioni di dolore neuropatico. In un esperimento chiave, topi trattati con un composto antiossidante per una settimana dopo l'intervento chirurgico sono stati confrontati con i topi non trattati. I topi hanno mostrato meno antiossidante comportamento dolore associato e sono stati trovati ad avere molti più neuroni GABAergici rispetto ai topi non trattati.

"Così, dando l'antiossidante abbiamo abbassato il comportamento dolore, e quando guardiamo i midolli spinali vediamo la popolazione GABA neurone è quasi lo stesso come normale", ha detto Chung. "Questo ha suggerito abbiamo impedito i neuroni dalla morte, che è una grande cosa."

Una complicazione, Chung ha rilevato, è una "mancata corrispondenza quantitativa moderato" tra i dati comportamentali e conti GABA-neurone. Mentre i topi antiossidanti visualizzati comportamento meno dolore, il miglioramento del comportamento non era così sostanziale loro elevato numero di neuroni GABA suggerirebbe. Una possibilità è che i neuroni sopravvissuti sono stati in qualche modo compromesse - un'ipotesi supportato da dati elettrofisiologici.

Sebbene studi clinici sono previste nell'immediato futuro, Chung crede antiossidanti hanno un grande potenziale come trattamento per il dolore neuropatico. "Se questo è vero e funziona negli esseri umani - e, ogni momento è possibile salvare i neuroni, è una buona cosa", ha detto. "Il dolore neuropatico è molto difficile da trattare, e penso che questa è una possibilità, una buona possibilità."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha