Microbi Gut strettamente legati alla corretta funzione immunitaria, altri problemi di salute

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova comprensione del ruolo essenziale dei microbi intestinali nel sistema immunitario può essere la chiave per affrontare alcuni dei più gravi problemi di salute di fronte persone nel mondo di oggi, i ricercatori della Oregon State University dice in una nuova analisi.

I problemi che vanno da malattie autoimmuni alla depressione clinica e obesità semplice possono infatti essere collegate a disfunzioni immunitarie che inizia con una "mancata comunicazione" nell'intestino umano, dicono gli scienziati. L'assistenza sanitaria del futuro può includere diagnosi di "microbioma" di un individuo personalizzato per determinare quali prebiotici o probiotici sono necessari per rimanere in equilibrio.

Servizi igienico-sanitari appropriati come acqua pulita e fognature sono buone. Ma alcune lezioni errati nella sanità può essere necessario disimparato - lasciandosi alle spalle la paura dello sporco, l'amore di detergenti antimicrobici, e l'idea obsoleta che un antibiotico è sempre una buona idea. Viviamo in un mondo di "germi" e molti di loro sono buoni per noi.




"Alla domanda circa il loro sistema immunitario, la maggior parte delle persone potrebbero pensare di globuli bianchi, le ghiandole linfatiche o vaccini", ha detto il dottor Natalia Shulzhenko, autore di un nuovo report in Recensioni clinici in Allergologia ed Immunologia, e assistente professore e medico presso il Dipartimento OSU di Scienze Biomediche. "Sarebbero sorpresi che non è dove la maggior parte dell'azione è. I nostri intestini contengono cellule immunitarie più rispetto l'intero resto del nostro corpo.

"L'intestino umano gioca un ruolo enorme nella funzione immunitaria", ha detto Shulzhenko. "Questo è poco apprezzato da persone che pensano che il suo unico ruolo è la digestione. Il numero complessivo di geni nel genoma microbiota è 150 volte più grande della persona in cui risiedono. Essi ci aiutano a digerire il cibo, ma lo fanno molto di più questo ".

Una teoria emergente della malattia, Shulzhenko detto, è una rottura nella "crosstalk" tra i microbi nell'intestino umano e di altre cellule coinvolte nel sistema immunitario e processi metabolici.

"In una persona sana, questi microbi nell'intestino stimolano il sistema immunitario, se necessario, ed è a sua volta parla di nuovo", ha detto Shulzhenko. "C'è un'interruzione crescente di questi microbi da stile di vita moderno, dieta, uso eccessivo di antibiotici e altre questioni. Con questo perturbazione, la conversazione è abbattere."

Un'esplosione di ricerca nel campo del sequenziamento genomico è per la prima volta permette ai ricercatori di capire alcuni di questa conversazione e apprezzare il suo significato, Shulzhenko detto. I risultati sono sorprendenti, con i link che portano a una serie di malattie, tra cui la malattia celiaca e la malattia infiammatoria intestinale. L'obesità può essere correlato. E alcuni studi hanno trovato rilevanza alla depressione, ad insorgenza tardiva autismo, allergie, asma e cancro.

Nella nuova revisione, i ricercatori hanno analizzato come la disfunzione microbo a volte può portare a malassorbimento e diarrea, che colpisce decine di milioni di bambini in tutto il mondo e spesso non curata semplicemente una migliore alimentazione. Al contrario, una dieta ricca di grassi può causare i microbi intestinali di adattarsi rapidamente alle e preferiscono questi alimenti, con conseguente maggiore assorbimento dei lipidi e aumento di peso.

L'infiammazione cronica legata alla maggior parte delle malattie che uccidono le persone nel mondo sviluppato oggi - malattie cardiache, cancro, diabete - può iniziare con disfunzionale gut microbiota.

La comprensione di questi processi è un primo passo per affrontare loro, Shulzhenko detto. Una volta che i ricercatori hanno una migliore idea di ciò che costituisce microbiota sano nell'intestino, possono essere in grado di personalizzare le terapie per ristabilire l'equilibrio. Dovrebbe anche essere possibile individuare ed utilizzare nuovi tipi di probiotici per attenuare l'impatto di antibiotici, qualora siano necessari farmaci e devono essere utilizzati.

Tali approcci sono "un obiettivo interessante per gli interventi terapeutici" per il trattamento di problemi di salute in futuro, i ricercatori hanno concluso.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha