Miglioramenti della qualità dell'aria negli ultimi dieci anni può essere un fattore nelle infezioni dell'orecchio Meno

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Passi avanti nel miglioramento della qualità dell'aria della nazione negli ultimi dieci anni può essere un fattore in meno casi di infezioni all'orecchio (otite media) nei bambini. Questi risultati sono in accordo con la nuova ricerca presentata presso l'American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery Foundation (AAO-HNSF) Annual Meeting & OTO EXPO 2009 a San Diego, CA.

Lo studio, che ha utilizzato National Health Interview Survey dati di 120.060 bambini 1997-2006, misurata come numero di istanze si è verificato nel corso dell'anno precedente per tre patologie: otite media frequenza (UFM, 3 o più infezioni dell'orecchio nei 12 mesi precedenti), allergia respiratoria, e l'attività di sequestro. Questi numeri sono stati riferimenti incrociati con Environmental Protection Agency (EPA) dati sulla qualità dell'aria nello stesso periodo. Gli autori hanno scoperto che la qualità dell'aria migliorata, il numero di casi di FOM diminuito.

Gli autori credono loro ricerca ha sia significato medico e politico. Credono che conferma il vantaggio della rivista Clean Air Act del 1990, che ha dato l'EPA più autorità per attuare e far rispettare le norme che riducono le emissioni di inquinanti atmosferici. Credono inoltre mostra, su larga scala basato sulla popolazione, che questi miglioramenti possono avere un beneficio diretto su misure di qualità di salute, come l'otite media.




Otite media è una delle malattie più comuni tra i bambini, con costi diretti e indiretti annuali nel $ 3-5 miliardi di dollari.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha