Migliorata l'aderenza alla terapia antiretrovirale preventiva può ridurre la trasmissione del virus HIV

Maggio 27, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un sottostudio recentemente completato una sperimentazione clinica più grande scoperto che la profilassi pre-esposizione - una nuova strategia per prevenire l'infezione da HIV prescrivendo un farmaco antiretrovirale al giorno per i soggetti a rischio - può essere uno strumento potente quando i partecipanti prendono i loro farmaci. Il processo di questa strategia, chiamata anche PrEP, iscritto individui infetti in Africa orientale con un partner sessuale sieropositivo e ha scoperto che una combinazione di monitoraggio oggettiva di come spesso i partecipanti ha preso i loro farmaci quotidiane e intensa consulenza di quelli con più bassi tassi di adesione impedito qualsiasi infezione da HIV tra coloro che ricevono il farmaco attivo durante un periodo medio di follow-up di quasi un anno.

"Il nostro studio dimostra che PrEP può essere estremamente efficace nel prevenire l'infezione da HIV quando aderenza al dosaggio giornaliero è alta", dice Jessica Haberer, MD, MS, del Centro per la salute globale presso il Massachusetts General Hospital (MGH), autore principale di questo articolo nel 10 settembre questione di PLoS Medicine. "Gli studi di PrEP hanno trovato una notevole variabilità in termini di efficacia, che vanno da raggiungere il 75 per cento a nessun effetto. Pensiamo che i diversi livelli di adesione a tali prove spiegano le differenze nei loro risultati, una ipotesi che è supportato da questo nuovo studio. "

Il più grandi Partners PrEP studio è stato condotto dal luglio 2008 al luglio 2011 nove centri clinici in Kenya e Uganda e si iscrive quasi 5.000 coppie, un membro dei quali era HIV-infetti e l'altro non era. Partecipanti infetti sono stati prescritti farmaci per via orale quotidiana - o uno dei due differenti formulazioni antiretrovirali o un placebo. All'inizio del processo e con cadenza mensile durante il periodo di studio, sia i membri delle coppie ricevuto consulenza sull'importanza di seguire il protocollo di studio, tra cui costantemente prendendo il farmaco in studio, e altri modi per prevenire la trasmissione dell'HIV.




Dall'inizio esperienza negli studi PrEP indicato che l'aderenza limitata potrebbe essere un problema significativo, il team Partners PrEP aggiunto un sottostudio obiettivo è migliorare l'aderenza. I risultati preliminari del Partner globali PrEP Study erano così forti, che mostra una riduzione del 62 al 75 per cento l'incidenza di infezione, che è stato interrotto precocemente, quindi la componente adesione è stata applicata solo a un sottogruppo di circa 1.150 coppie iscrive tre siti in Uganda. Le prove precedenti clinici di PrEP che comprendeva tutte le misure di aderenza invocato cose come i rapporti dei partecipanti di quante pillole avevano preso e conta pillola o esami del sangue il giorno di visite cliniche programmate. Tali misure possono essere inaffidabili, in quanto i partecipanti possono misreport quanto bene hanno seguito un protocollo, discarica fuori pillole non utilizzati in più o prendere i farmaci solo nei giorni prima di una visita programmata.

Il sottostudio adesione ha adottato due misure oggettive noti per riflettere più accuratamente quanto bene partecipanti seguono un protocollo di studio - senza preavviso visite a domicilio per contare la fornitura pillola e un sistema basato su microchip-automatico che registra ogni volta che la bottiglia di pillola è aperta. Aderenza partecipanti la cui pillola contano-misurato per un periodo di tre mesi è sceso sotto l'80 per cento ha ricevuto consulenza più intenso, con informazioni aggiuntive sull'importanza di aderenza e di aiuto con le strategie per individuare e superare i fattori che hanno ridotto l'aderenza. I partner con infezione da HIV sono stati inclusi anche in queste sessioni di consulenza, se hanno scelto, e partecipanti hanno potuto pianificare le sedute si sentivano sarebbe utile.

Alla fine della sperimentazione clinica, solo 14 dei 1.147 partecipanti infetti nel sottostudio aderenza avevano contratto HIV, i quali erano stati nel gruppo placebo - una scoperta che equivale al 100 percento efficacia di prep. I tassi medi di aderenza su tutta la prova erano 99 percento, misurata dal conteggio senza preavviso pillola, e 97 per cento, misurato dal sistema di controllo automatico. Tra i partecipanti che sono stati assegnati all'intervento aderenza abbastanza presto nel periodo di studio per avere successivi conteggi pillola, il 92 per cento ha avuto un maggiore del 80 per cento rispetto al conteggio successivo, e 82 per cento ha sostenuto che il livello per il resto del periodo di studio.

"Questo studio suggerisce che Prep è altamente efficace quando assunto", dice studio autore senior David Bangsberg, MD, PhD, direttore del Centro MGH per la salute globale e professore di medicina presso la Harvard Medical School (HMS). "Crediamo che lo studio i partecipanti nei rapporti commessi, in cui entrambi i partner stanno sostenendo l'adesione, è stata una delle ragioni che i partecipanti a questo studio hanno registrato un così alto grado di protezione."

I ricercatori hanno anche scoperto che l'adesione al protocollo di studio è stato più fortemente influenzato da fattori relazionali. I partecipanti che hanno riferito di non avere attività sessuale durante i tre mesi precedenti sono stati più propensi a riferire di non aver preso le pillole - probabilmente perché si sono sentiti non erano a rischio di infezione - come lo erano quelli che hanno riferito di aver più di un partner sessuale o no sempre con il preservativo. Al contrario, i partecipanti a matrimoni poligami stabili, che sono culturalmente accettati nelle parti dell'Africa dove è stato condotto lo studio, erano più propensi a seguire da vicino il protocollo di studio. Altri fattori associati con meno aderenza erano giovani e l'uso di alcol. L'aderenza è diminuita nel corso del tempo, forse riflettendo un drop-off in motivazione durante il periodo di studio.

"Prep è un altro importante strumento biomedico per la prevenzione dell'infezione da HIV in Africa sub-sahariana o in qualsiasi parte del mondo in cui le persone sono ad alto rischio per l'acquisizione del virus", afferma Haberer, un assistente professore di Medicina presso HMS. "Nessuno strumento funziona per tutte le persone in tutte le impostazioni, quindi è importante avere opzioni PrEP può avere un senso per le coppie come quelle in questo studio, in particolare se si vogliono avere figli -. Nel qual caso non sarebbe utilizzando preservativi o l'astensione dal sesso - ma non per le persone che hanno difficoltà a prendere le pillole su una base quotidiana Potrebbe anche essere una buona opzione per le coppie in cui l'individuo con infezione da HIV non si qualificano per la terapia antiretrovirale, che era il caso per la maggior parte. coppie in questo studio. "

Haberer sta ora collaborando al Progetto dimostrativo PrEP in Africa orientale, che comprende la consulenza globale sulla sicurezza del trattamento, l'efficacia e l'importanza di adesione - senza l'intervento adesione intensiva - e dovrebbe più accuratamente replicare "mondo reale" trattamento clinico. "Pensiamo che questo progetto e altri simili saranno altamente informativo di come le persone possono prendere PrEP fuori le impostazioni strutturati di studi clinici", ha detto. "I dati sulla accettabilità e l'efficacia di PrEP che tali progetti produrranno dovrebbero aiutare i funzionari pubblici a prendere decisioni difficili su dove trascorrere le proprie risorse limitate per la prevenzione dell'HIV."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha