Milioni di osteoporosi soffre Go non diagnosticate, Stanford studio trova

Maggio 8, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

STANFORD, California -. Nonostante i recenti aumenti la consapevolezza e trattamento dell'osteoporosi, milioni di americani che hanno la malattia non viene diagnosticata e non trattata e può imparare della loro condizione solo quando soffrono una frattura, la Stanford University School of Medicine i ricercatori relazione.

Scrivendo nel numero di luglio 26 Archives of Internal Medicine, il gruppo di ricerca stima che meno della metà delle persone con osteoporosi sono stati riconosciuti come tali. "Se il medico di una persona non è diagnosticata l'osteoporosi, non c'è modo che potrebbe essere il trattamento ottimale per la loro condizione ossea", ha detto Randall Stafford, MD, PhD, assistente professore di medicina al centro di ricerca di prevenzione Stanford, che ha condotto lo studio.

L'osteoporosi è una malattia in cui le ossa diventano più fragili e soggetti a rompersi. Lo studio ha rilevato che 3,5 milioni di pazienti hanno visitato i loro medici l'anno scorso per il trattamento dell'osteoporosi, rispetto ad appena mezzo milione nel 1994. Per questi pazienti, i nuovi farmaci da prescrizione offrono trattamenti più semplici e più efficaci che erano disponibili in passato. Per quanto incoraggiante quanto questo progresso è, molto resta ancora da fare per identificare e trattare le persone con la malattia, osserva il rapporto.




Circa 10 milioni di americani hanno l'osteoporosi e 34 milioni di più sono a rischio, ma le ossa deboli che caratterizzano la condizione spesso passano inosservati fino a che non frattura, più frequentemente in dell'anca, della colonna vertebrale o al polso. Tra i più anziani (soprattutto donne) più suscettibili all'osteoporosi, questo può presentare grossi problemi. "La gravità delle fratture è spesso sottovalutato quando in pazienti infatti con fratture dell'anca andare avanti per avere deterioramento della loro salute legati direttamente ai loro fratture, con un'alta probabilità di morte o di cura di collocamento a casa", ha detto Stafford.

Nel 2001, i costi medici diretti di osteoporosi sono stati circa 17 miliardi di dollari. Nonostante questo, non è stato solo nel 2002 che gli Stati Uniti Preventive Services Task Force iniziò raccomandando che tutte le donne oltre i 65 anni essere sottoposti a screening per la bassa densità ossea.

Sia il riconoscimento e il trattamento dell'osteoporosi sono aumentati notevolmente negli ultimi 10 anni, il gruppo di ricerca ha scoperto. Stafford attribuisce questo ad una costellazione di fattori, tra cui l'emergere di nuovi farmaci, più la commercializzazione di farmaci, una maggiore sensibilizzazione del pubblico e di una migliore tecnologia di screening.

Un motivo di preoccupazione, Stafford ha detto, è che, come prescrizioni per i nuovi farmaci anti-osteoporosi sono aumentati, l'uso di supplementi di calcio è diminuito. I medici hanno riferito di trattare il 43 per cento dei pazienti con osteoporosi integratori di calcio nel 1994, ma solo il 24 per cento l'anno scorso. "I medici e pazienti possono essere così innamorato dei nuovi farmaci che sono trascurare questa importante componente del trattamento dell'osteoporosi", Stafford ha detto. Questo sarebbe un errore, ha osservato, in quanto farmaci per l'osteoporosi più recenti sono stati testati su persone che prendono extra calcio e non possono funzionare anche senza di esso.

I risultati dello studio, che ha utilizzato i dati di un sondaggio medico nazionale in corso, indicano anche un percorso per aumentare la diagnosi e il trattamento dell'osteoporosi. Poiché la maggior parte osteoporosi viene riconosciuta e trattata da medici di base, questi medici sono i migliori obiettivi per gli sforzi di miglioramento, Stafford ha detto. "Non è una questione di sapere essere là fuori, ma è una questione di conoscenza in corso di attuazione da parte dei medici che forniscono la maggior parte della cura", ha spiegato.

Membro del gruppo di ricerca Rebecca Drieling, business manager di progetto, ha detto che l'importanza di trattare l'osteoporosi aumenta solo. "Abbiamo una popolazione che invecchia, quindi dobbiamo essere pronti ora per educare i medici e il pubblico di seguire le linee guida che raccomandano che ogni donna di età superiore ai 65 hanno lo screening della densità minerale ossea in modo da poter prendere i casi di osteoporosi precoce", ha ha detto.

Adam Hersh, MD, PhD, ex studioso di postdottorato Stanford, anche assistito con lo studio. Lo studio è stato sostenuto da una sovvenzione da parte dell'Agenzia per la Ricerca Sanitaria e Qualità.

Stanford University Medical Center integra la ricerca, la formazione medica e la cura del paziente nelle sue tre istituzioni - Stanford University School of Medicine, Stanford Hospital & Clinics e l'ospedale Lucile Packard per bambini a Stanford. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare il sito Web dell'ufficio del centro medico di Comunicazione & Public Affairs a http://mednews.stanford.edu.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha