Mimics molecolari di salmonella può Spark Arthritis

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati della Johns Hopkins hanno scoperto un importante collegamento tra ottenere le infezioni batteriche specifiche e sviluppare malattie autoimmuni come l'artrite.

In uno studio riportato nell'edizione di questo mese della rivista Nature Medicine, i ricercatori mostrano chiaramente che le cellule del sistema immunitario che combattono i batteri possono attaccare le cellule normali che trasportano una specifica molecola di mimica - uno che ricorda da vicino una proteina batterica.

Inoltre, essi mostrano che fino a quando c'è stata un'infezione batterica precedente, le cellule immunitarie possono attaccare "innocente" cellule - cellule del corpo che i batteri non sono mai infettati. Ciò si verifica quando le cellule sono sollecitati da esposizione ad irradiazione, tossine ambientali o prodotti chimici di stress del corpo.




"Abbiamo trovato questo prova che il sistema immunitario può essere ingannato", dice Mark Soloski, Ph.D, che ha guidato il team di ricerca, "e suggerisce cambiamenti sottili che potrebbero essere alla base di molte malattie autoimmuni." Lo studio offre anche un punto di partenza per gli scienziati di indagare fattori ambientali o genetici alle malattie autoimmuni.

Il team si è concentrato sulle infezioni da Salmonella, batteri noti per intossicazione alimentare, ma anche a lungo pensato di innescare l'artrite in alcune persone. "Come molti come il 10 per cento di coloro che si sviluppano Salmonella sorta una Œreactive 'di artrite che dura un paio di settimane", dice Soloski. "Ma una più piccola, numero significativo di pazienti ottenere una grave, debilitante tipo di artrite che è lunga durata."

Per indagare le connessioni batteri/artrite, gli scienziati hanno osservato il comportamento di un batterio-combattimento cellule immunitarie tipico, il linfociti citotossici (CTL), mentre si avvicinava cellule infette. Le cellule invase da batteri normalmente danno chiari segnali che stanno infetti. "Essi mostrano piccoli pezzi di proteine ​​batteriche sulla loro superficie che dicono, in effetti, 'Hey, ecco una cellula malata,'" dice Soloski. Attratti da questa proteina "bandiera", CTL dock con le cellule infette e attivano la loro rapida autodistruzione.

Gli scienziati di Hopkins prima identificato il "flag" proteine ​​nelle cellule di topo infettate con Salmonella come uno comune a certi batteri associati all'artrite umana, compresa Borrelia - la causa della malattia di Lyme.

Ma hanno trovato anche il "flag" batterica era quasi identica a parti di una "molecola di pulizia universale" che si trova negli esseri umani, topi e tutti gli organismi viventi. Questa "pulizia molecola" aiuta le proteine ​​mantengono la loro forma.

Quando i ricercatori blandito artificialmente cellule del corpo del mouse per visualizzare la Salmonella "bandiera", il CTL topo sarebbero facilmente attaccarli. Ma CTL anche andato in modalità di attacco, se le celle visualizzate un pezzo di propria molecola di pulizia del mouse o la versione umana identica. "Questo ci mostra le cellule immunitarie prontamente rispondere a una mimica molecolare", spiega Soloski.

In un normale Salmonella infezione nei topi, Soloski dice "almeno metà dei CTL sono agitata fino a riconoscere proprio proteine ​​del topo nonché quella batterica. Questo è un enorme risposta immunitaria." Sulla base della similitudine del set-up nell'uomo, aggiunge, la risposta è probabilmente la stessa. Ora gli scienziati stanno cercando di trovare come e perché questa risposta immunitaria si traduce in artrite in alcuni topi e nell'uomo.

In un piccolo studio lato, la squadra anche scoperto che le cellule normali del corpo, non infetti possono essere attaccati da CTL se le cellule sono state sottolineato in qualche modo, come essere esposto a temperature superiori o radiazioni o infezione generale. "Non sappiamo cosa sta succedendo qui," dice Soloski ", ma è un buon posto per studiare altri fattori scatenanti di malattie autoimmuni."

### Altri ricercatori sono stati autore principale Wei Feng-Lo, MD, Ph.D., Amy Decloux, Ph.D., Amina S. Woods, Ph.D., e Robert J. Cotter, Ph.D., di Hopkins, così come Eleanor S. Metcalf, Ph.D., dell'Università Uniformed Servizi delle Scienze della Salute a Bethesda, Md.

La ricerca è stata finanziata da sovvenzioni NIH e un premio dal Maryland capitolo di The Arthritis Foundation.

Siti web correlati: http: //www.med.jhu.edu/gradweb/immunology/faculty/soloski.html

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha