'Mini-stroke' può portare a disturbi da stress post-traumatico

Maggio 31, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

A "mini-ictus" può aumentare il rischio di sviluppare il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), secondo una nuova ricerca sulla rivista Stroke dell'American Heart Association.

Attacco ischemico transitorio (TIA), come ictus, è causata da afflusso di sangue limitata al cervello. Un TIA è temporanea e spesso dura meno di cinque minuti, senza causare danni permanenti al cervello.

"Abbiamo trovato uno su tre pazienti con TIA sviluppare PTSD", ha detto Kathrin Utz, Ph.D., autore di uno studio e ricercatore post-dottorato presso il Dipartimento di Neurologia presso l'Università di Erlangen-Norimberga, in Germania.




"PTSD, che è forse meglio conosciuto come un problema riscontrato in sopravvissuti di zone di guerra e di calamità naturali, in grado di sviluppare quando una persona sperimenta un evento spaventoso che rappresenta una grave minaccia."

Lo studio è il primo ad analizzare se un TIA e la conoscenza di un aumentato rischio di ictus può portare i pazienti a sviluppare problemi psichiatrici.

Dopo aver esaminato i dati di 108 pazienti con TIA senza precedente storia di ictus e di rivedere le risposte dei partecipanti ad una serie di questionari che hanno valutato il loro stato mentale, i ricercatori britannici e tedeschi hanno trovato:

  • Circa il 30 per cento dei pazienti con TIA divulgato sintomi di PTSD.
  • Circa il 14 per cento di tutti i pazienti con TIA ha mostrato ridotto significativamente la qualità della vita mentale e il 6,5 per cento ha ridotto la qualità fisica della vita.
  • Quelli con PTSD hanno mostrato segni più alti di depressione, ansia e ridotta qualità della vita.

La paura dei pazienti di avere un ictus e comportamenti di coping poveri dopo un TIA può essere parzialmente da biasimare per il loro sviluppo PTSD.

"Mentre la paura è in parte giustificato, molti pazienti possono essere sopravvalutare il rischio e aumentando le loro possibilità di sviluppo di PTSD", ha detto Utz.

"Quando vissuto insieme, i sintomi di TIA e depressione rappresentano un significativo onere psicologico sul paziente colpito, quindi, si tratta di una sorpresa che abbiamo anche trovato pazienti con TIA con PTSD hanno un senso misurabile più bassa della qualità della vita."

Anche una breve malattia neurologica, che di per sé non porta ad una disabilità cronica, può essere altrettanto traumatico come un evento come un incidente stradale o calamità naturali, hanno detto i ricercatori. Il modo in cui un paziente risponde normalmente alle situazioni di stress può aiutare a determinare il rischio di sviluppare PTSD dopo un TIA.

"I pazienti che fanno uso di alcuni tipi di strategie di coping, come negare il problema, incolpare se stessi per eventuali difficoltà o girare a farmaci per il comfort, affrontano un rischio maggiore di sviluppare PTSD dopo TIA", ha detto Utz.

"Non è ancora del tutto chiaro perché alcune persone sviluppano PTSD dopo un TIA, ma altri no. Tuttavia, ciò che sappiamo in questa fase è che i pazienti più giovani e le pazienti che, in generale, trovano difficoltà a far fronte allo stress è più probabile sviluppare problemi psicologici a seguito di un TIA. "

Utz suggerisce di fornire ai pazienti una migliore consulenza del rischio e strategie di adattamento più positive per affrontare TIA.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha