Misure urgenti necessarie per affrontare supporto inadeguato per le donne con tumore al seno secondaria, dicono gli esperti

Aprile 9, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il sostegno fornito per le donne con tumore al seno secondario è insufficiente e sono necessari provvedimenti urgenti per fornire servizi migliori per i pazienti con questa malattia incurabile progressiva, che uccide mezzo milione di donne in tutto il mondo ogni anno. Queste sono le raccomandazioni chiave per emergere da un trio di carte nel numero di settembre della rivista European Journal of Cancer Care.

Fifty-sette per cento degli infermieri cura del seno che hanno partecipato a un sondaggio nel Regno Unito per la Breast Cancer Care ha detto i ricercatori che si sono sentiti c'era fondo inadeguato per le donne il cui cancro si è diffuso ad altri organi, più comunemente le ossa, i polmoni, il fegato e il cervello. Molti anche detto che si sentivano male attrezzata per prendersi cura di loro.

Il quaranta per cento dei 276 infermieri che hanno risposto ha detto di aver visto la cura per le donne con tumore al seno secondaria come parte del loro ruolo, ma la maggioranza ha detto che il loro tempo è stata dominata da soddisfare le esigenze dei pazienti con carcinoma mammario primario.




Quattordici per cento ha detto che la loro organizzazione aveva un infermiere specializzato cura del seno in post secondaria e il 19 per cento ha detto che c'era un infermiere responsabile seno secondaria cura del cancro. Tuttavia, otto per cento ha detto che la loro organizzazione non aveva gli infermieri che prestano assistenza per le donne con tumore al seno secondaria e meno del 13 per cento degli infermieri che forniscono cure specialistiche lavorato a tempo pieno.

Un tema forte per emergere dal sondaggio è stato il fatto che gli infermieri cura del seno hanno ritenuto che il loro tempo è stata dominata da soddisfare le esigenze dei pazienti con carcinoma mammario primario.

Molti dichiarato che vorrebbero offrire un supporto migliore per le donne con tumore al seno secondaria, ma sentivo che mancava la conoscenza e l'esperienza degli effetti fisici ed emotivi di questa malattia progressiva e non avevano i numeri del personale o il tempo a disposizione per fornire un efficace servizio.

"E 'chiaro che il sostegno di cura per le donne con cancro al seno nel Regno Unito secondario è attualmente insufficiente, anche se molti operatori sanitari sono a conoscenza del problema e stanno cominciando a affrontarlo", dice l'autore Elizabeth Reed, un infermiere e responsabile della ricerca per la carità.

"Breast Cancer Care vuole vedere, servizi ben strutturati coordinati, risorse dedicate e una migliore formazione e sostegno per quegli infermieri che stanno già fornendo questa assistenza specialistica e coloro che cercano di sviluppare servizi per le donne con tumore al seno secondaria.

"Ogni paziente con tumore al seno secondario deve avere la certezza di poter accedere ad un infermiere specializzato che è attrezzato per dare loro il sostegno di cui hanno bisogno."

Il documento, che viene pubblicato prima del primo giorno di consapevolezza del cancro al seno mai secondaria del Regno Unito, tenuto da Breast Cancer Care, il 13 ottobre, è accompagnata da una revisione della letteratura internazionale ed editoriale.

Incertezza, mancanza di controllo e di cattivo funzionamento emotivo sono alcuni dei principali problemi che devono affrontare le donne con tumore al seno secondaria, secondo la revisione della letteratura, che è stata effettuata da un infermiere specializzato in Breast Cancer secondaria. Si indica che vivono con cancro al seno secondario è un'esperienza complessa che è influenzato da un gran numero di fattori. Tuttavia molti di questi fattori sono sotto-ricercato, rispetto a quelle che colpiscono le donne con diagnosi di cancro al seno primario, e le donne con cancro al seno secondaria bisogno molto più sostegno di quello che attualmente ricevono.

L'editoriale, da un professore di Breast Cancer Medicine, afferma che il vero impatto di affrontare una malattia incurabile e incerto futuro è qualcosa che spesso non viene riconosciuto dai professionisti del settore sanitario. Sottolinea che gli infermieri specializzati di formazione per i pazienti con diagnosi di cancro al seno secondaria devono essere una priorità urgente. Ciò consentirà a queste donne di ricevere lo stesso livello di supporto in donne con carcinoma mammario primario e beneficiare di una qualità di vita più lunga e migliore.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha