Modelli in vitro minimizza uso di animali in artrite Studies

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

E 'difficile pensare a scienziati nei laboratori che lavorano verso soluzioni per problemi di salute, senza topi o altri animali da laboratorio, ma i ruoli degli animali in almeno un laboratorio importante di ricerca potrebbe presto essere minima.

I ricercatori dell'Università di Comparative Orthopaedic Laboratorio di Missouri-Columbia (COL) hanno sviluppato un modello in vitro utilizzando piccole sezioni di capsula articolare e cartilagine tipicamente scartato che imita articolazioni artritiche. Questa "joint in un test in provetta" modello può essere utilizzato per indagare le cause e meccanismi per lo sviluppo e la progressione di artrite e per lo screening di nuovi trattamenti come quello farmaceutico. Il team di ricerca MU che ha sviluppato questo modello ha mostrato che i risultati hanno implicazioni cliniche valide e diretti per l'artrite nei cani e gli esseri umani.

Spesso, la ricerca clinica è limitata dai numeri di pazienti, l'accessibilità ai campioni appropriati e le considerazioni etiche. Utilizzando modelli in vitro di eliminare alcune di queste barriere e permette ai ricercatori di capire meglio la malattia di sviluppo, le caratteristiche e le risposte alle varie lesioni, trattamenti e carichi. Il modello in vitro atti simili a un giunto reale con la stessa istologico, biochimici e molecolari.




"Questi modelli in vitro ci permetteranno di effettuare la nostra ricerca senza l'uso di animali, pur imitando accuratamente le situazioni nella vita reale", ha detto James Cook, professore di medicina veterinaria e chirurgia e il William C. Allen Dotata Scholar per Orthopaedic Research. "Siamo in grado di vagliare nuovi farmaci per l'artrite in modo più efficiente e conveniente tale che un reale progresso è raggiunto più rapidamente."

I modelli in vitro consentono tutto il tessuto in un giunto normale essere "coltivato" insieme tale che i diversi tipi di tessuti possono "comunicare" come fanno nel giunto effettiva. COL ricercatori hanno dimostrato che questo sistema mantiene i tessuti 'aspetto, la composizione e la funzione in modo che reagiscono alla salute e di malattia come farebbero nella vita reale. Il sistema consente poi farmaci, integratori alimentari e anche regimi di esercizio per testare il modello in vitro.

Per esempio, gli scienziati possono determinare gli effetti della pressione alle articolazioni dopo correre o camminare usando un bioreattore, un dispositivo che carica i tessuti nell'ambiente "provetta". Utilizzando questo nuovo modello, i ricercatori MU sbloccheranno indizi, a livello molecolare, il motivo per cui il recupero è importante in atleti sani e le persone con artrite.

"Utilizzando le articolazioni delle provette consentirà una maggiore flessibilità quando si studia l'artrite", ha detto Cook. "Siamo in grado di testare letteralmente centinaia di diversi carichi sui giunti in un solo giorno e mostrare i risultati in tempo reale. Si rafforza la nostra ricerca come siamo in grado di spiegare i dati a livello molecolare e poi tradurlo a quanto accade per le persone e gli animali domestici che lottare con artrite ogni giorno.

"Questi modelli in vitro forniscono anche un meccanismo molto più sicuro per studiare nuovi farmaci e terapie. In caso di gravi effetti collaterali, tutto quello che dobbiamo fare è valutare quanto è successo ai tessuti piuttosto che cercare di trattare un animale da laboratorio o di un paziente con un effetto reazione. "

I risultati di Cook con modelli in vitro sono stati recentemente pubblicati in Reumatologia Current recensioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha