Modulando una proteina nel cervello potrebbe aiutare a controllare la malattia di Alzheimer


Una proteina nota l'esistenza nel cervello per più di 30 anni, chiamato 5-lipossigenasi, è stato trovato per svolgere un ruolo regolatore nella formazione di beta amiloide nel cervello, il componente principale delle placche implicati nello sviluppo della malattia di Alzheimer , secondo i ricercatori della School of Medicine della Temple University.

I ricercatori hanno inoltre scoperto che gli inibitori di questa proteina attualmente utilizzati per controllare l'asma potrebbe essere usato per prevenire o trattare la malattia di Alzheimer.

I ricercatori hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Annals of Neurology.




Secondo Domenico Praticт, professore associato di farmacologia in School of Medicine di Temple e ricercatore principale dello studio, l'enzima 5-Lipoxygenase si trova in abbondanza soprattutto nella regione del cervello, l'ippocampo, coinvolta nella memoria.

Praticт e il suo team hanno scoperto che 5-lipossigenasi, che a differenza maggior parte delle proteine ​​nel cervello aumenta i suoi livelli nel corso del processo di invecchiamento. Inoltre controlla lo stato di attivazione di un'altra proteina, chiamato gamma secretasi, un complesso di quattro elementi necessari e responsabile della produzione finale del beta amiloide, un peptide che quando prodotta in eccesso depositi e forma placche nel cervello. Oggi la quantità di queste placche amiloidi nel cervello viene utilizzata come misura della gravità della malattia di Alzheimer.

"Quello che abbiamo trovato era ha disciplinato 5-lipossigenasi e controlla la quantità di beta-amiloide totale prodotta nel cervello", ha detto Praticт. "Con l'invecchiamento, il più 5-lipossigenasi si ha la più beta-amiloide che si vuole produrre. Questo si tradurrà in un più alto rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer pieno"

Uno studio precedente Praticт, in cui i ricercatori hanno attraversato un modello murino di Alzheimer con un mouse che non geneticamente dispongono 5-lipossigenasi, ha dimostrato che la mancanza di questa proteina enzimatica sola può ridurre la quantità di malattia nel cervello fino a metà.

"È noto da anni che la 5-lipossigenasi è un'importante proteina in altre aree del corpo, come il polmone, ma nessuno veramente curato sul suo ruolo nel cervello," ha detto. "Sulla base di alcune informazioni precedentemente sapere, abbiamo chiesto se questo enzima era un giocatore primario o secondario nello sviluppo del morbo di Alzheimer. Quello che abbiamo trovato era un nuovo ruolo primario per un vecchio enzima."

Praticт ha detto che la chiave del processo è stato diretto controllo di 5-lipossigenasi sulla secretasi gamma, l'unica fonte di beta-amiloide nel cervello. "Se si riesce a modulare questo enzima facilmente, allora è possibile controllare la quantità di beta amiloide totale che viene prodotto dalla gamma secretasi nel cervello, controllando così la quantità di malattia di Alzheimer."

Praticт detto che armato con nuove informazioni, nuove terapie potrebbero essere sviluppati per bloccare l'aumento dei livelli di 5-lipossigenasi nel cervello di invecchiamento, che a sua volta impedisce la formazione di beta amiloide.

Ha detto che ci sono diversi approvati dalla FDA inibitori 5-lipossigenasi attualmente utilizzate per il trattamento di asma, e che i ricercatori Temple testato alcuni di questi inibitori in laboratorio contro la produzione di battito amiloide con risultati positivi.

"Questi farmaci sono già in commercio, sono poco costosi e, soprattutto, sono già approvati dalla FDA, quindi non si avrebbe bisogno di passare attraverso un intenso processo di scoperta di nuovi farmaci", ha detto Praticт. "Così si potrebbe iniziare rapidamente una sperimentazione clinica per determinare se vi è una nuova applicazione per un vecchio farmaco contro una malattia in cui vi è attualmente nulla."

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health e il morbo di Alzheimer Association Zenith Fellowship.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha