Molti adolescenti perdere Emicranie Come raggiungere l'età adulta

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ci sono buone notizie per i bambini e gli adolescenti con emicrania. Quasi il 40 per cento dei bambini e adolescenti con emicrania aveva più mal di testa 10 anni più tardi, e un altro 20 per cento ha sviluppato mal di testa meno gravi, secondo un nuovo studio pubblicato nel 24 Ottobre 2006, l'emissione di Neurologia, la rivista scientifica dell 'American Academy di Neurologia.

Bambini con un membro della famiglia con emicrania hanno più probabilità di avere ancora emicranie 10 anni più tardi.

Per lo studio, i ricercatori proiettati tutti i bambini e ragazzi di 11 anni a 14 nella scuola nella città di Monreale, l'Italia, per il mal di testa, e controllati su quelli con emicrania cinque e 10 anni più tardi. Dei 55 bambini che hanno avuto emicranie all'inizio dello studio, il 38 per cento non aveva più alcun mal di testa 10 anni dopo. Un altro 20 per cento non aveva più l'emicrania ma aveva cefalea di tipo tensivo.




"Questa è un'ottima notizia per i bambini e ragazzi che si occupano di emicrania", ha detto l'autore dello studio Rosolino Camarda, MD, un neurologo presso l'Università di Palermo e membro della American Academy of Neurology. "La maggior parte di loro non hanno più a che fare con questi mal di testa invalidanti dal momento in cui sono gli adulti."

Eppure il 42 per cento dei bambini e ragazzi nello studio aveva ancora emicranie 10 anni più tardi. Quelli con i genitori o fratelli con emicrania erano sette volte più probabilità di avere ancora emicranie dopo 10 anni rispetto a quelli senza familiari stretti con emicrania.

A differenza di studi precedenti, Camarda ed i suoi colleghi non hanno trovato che le ragazze avevano più probabilità di continuare ad avere emicranie nel corso degli anni o che coloro la cui emicrania iniziata quando erano più giovani avevano più probabilità di continuare ad avere emicranie. Camarda ha detto queste differenze potrebbero essere dovute alle piccole dimensioni dello studio e la gamma limitata di partecipanti allo studio dell'età.

Lo studio è stato sostenuto da sovvenzioni dal Ministero italiano dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e la Regione Siciliana.

L'American Academy of Neurology, un'associazione di più di 19.000 professionisti neurologi e neuroscienze, è dedicato a migliorare la cura dei pazienti attraverso l'istruzione e la ricerca. Un neurologo è un medico con formazione specializzato nella diagnosi, il trattamento e la gestione dei disturbi del sistema nervoso e del cervello come l'ictus, il morbo di Alzheimer, l'epilessia, morbo di Parkinson, e la sclerosi multipla. Per ulteriori informazioni su l'American Academy of Neurology, visitare il sito http://www.aan.com.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha