Molti africani non hanno accesso alla terapia dell'AIDS efficiente e sicuro

Aprile 2, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati dell'Istituto di Medicina Tropicale avvertono: il controllo del virus HIV in Africa sub-sahariana potrebbe aver preso alcuni grandi passi, soprattutto per il prezzo più basso dei farmaci, ma allo stesso tempo un sacco di problemi: una carenza in operatori sanitari, le organizzazioni umanitarie occidentali pensando di ridurre il loro sostegno, la mancanza di test di laboratorio per monitorare l'efficacia e la sicurezza dei trattamenti, l'alta prevalenza di infezioni opportunistiche, il numero limitato di agenti antiretrovirali disponibili, la scarsa copertura della popolazione.

In Uganda, per esempio, solo due terzi degli adulti e un quarto dei bambini che necessitano di un trattamento sono infatti trattati. Nelle città circa il 10% della popolazione è infetta, nelle zone rurali del 6%, il che significa che oltre 1,2 milioni di persone (volontà) bisogno di cure.

Barbara Castelnuovo di Makerere University di Kampala, Uganda, capito come il trattamento può essere migliorata nelle impostazioni limitate risorse: quando migliore per iniziare il trattamento, come sicuro sono i diversi reggimenti di trattamento, come si fa a controllare se il trattamento funziona ...




Ha fatto la sua ricerca con pazienti che hanno ricevuto un trattamento antiretrovirale presso la clinica dell'Istituto infettive Diseaeses di Kampala. La maggior parte dei pazienti che sono morti, erano in uno stadio avanzato della malattia e aveva un basso numero di cellule immunitarie CD4. Indicazioni che il trattamento era iniziato troppo tardi. Il fenomeno ricezione recentemente parecchio attenzione dagli scienziati (IRIS, ricostituzione immunitaria sindrome infiammatoria), quando il sistema immunitario attraverso il trattamento recupera così bene che overshoot, in realtà provoca solo un numero limitato di decessi. I pazienti a volte sono stati messi a digiunare (costosi) di seconda linea farmaci.

I pazienti possono essere aiutati più velocemente se gli infermieri riprendono parte del follow-up dai medici, e quando i pazienti possono ritirare le ricariche direttamente dal farmacista senza ogni volta prima raccolta di una prescrizione di un medico. Senza compromettere la qualità delle cure.

Tutto in tutti: certamente in questi tempi difficili, quando l'aiuto occidentale minaccia di ridursi, è importante che i fondi per il controllo dell'AIDS vengono utilizzati nel modo più efficace possibile.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha