Monitoraggio proattivo di terapia infiammatoria cronica dell'intestino potrebbero prolungare l'efficacia

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Monitoraggio proattivo e aggiustamento della dose di infliximab, un farmaco comunemente usato per trattare la malattia infiammatoria intestinale (IBD), potrebbero migliorare le probabilità di avere una risposta positiva a lungo termine per la terapia di un paziente, uno studio osservazionale pilota al Beth Israel Deaconess Medical Center, conclude.

Lo studio, pubblicato nella malattia infiammatoria intestinale Journal, ha valutato i livelli di infliximab, un anticorpo concepito per legarsi a e bloccare gli effetti del TNF-alfa, una proteina infiammatoria trovato in alti livelli nei pazienti con IBD, come il morbo di Crohn e la colite colite, e numerose altre condizioni infiammatorie come l'artrite reumatoide e psoriasi. Più comunemente conosciuto come Remicade, infliximab è uno dei quattro agenti anti-TNF utilizzati per il trattamento di queste malattie infiammatorie, quando non rispondono o sono intolleranti alle terapie convenzionali.

Infliximab ha un buon record di indurre e mantenere la remissione di IBD nei pazienti con malattia da moderata a grave. Ma la terapia non si è dimostrata resistente in trattamento, in primo luogo, i ricercatori ritengono che, a causa della formazione del corpo di anticorpi al farmaco. Solo due terzi dei pazienti inizialmente rispondono ad Infliximab e ad un anno di meno della metà dei pazienti rimangono in remissione. Inoltre, si stima che il 10 percento dei pazienti infliximab perderà risposta al farmaco ogni anno. Questo è importante perché è spesso prescritto con l'aspettativa che i pazienti rimangono su di esso a tempo indeterminato.




Proattivo il monitoraggio terapeutico di un farmaco è comune in altri scenari clinici, tra cui il trapianto di organi solidi. Nel 2009, con questo standard in mente, BIDMC medico curante Adam S. Cheifetz, MD ha iniziato il monitoraggio dei livelli infliximab nei suoi pazienti IBD con l'obiettivo di regolare gradualmente i loro regimi di dosaggio per migliorare spera efficacia a lungo termine e ridurre la tossicità.

Lo studio pilota osservazionale di 48 pazienti ha trovato il monitoraggio proattivo delle concentrazioni di infliximab ha determinato un significativo migliore possibilità di proseguire la terapia rispetto ai pazienti che hanno ricevuto il trattamento standard e regime di dosaggio. Le ragioni principali di questo sembrava essere meno recidiva della malattia e un minor numero di reazioni nel gruppo sottoposto proattivo il monitoraggio della concentrazione di valle. Gli autori ipotizzano che il mantenimento di un livello target di infliximab previene la formazione di anticorpi alla terapia, che sono implicati nella perdita di risposta alle reazioni e infusione.

"Attualmente i medici non sono normalmente controllando i livelli di infliximab,", ha detto Cheifetz, Direttore del Centro per la malattia infiammatoria intestinale presso BIDMC e Professore Associato di Medicina alla Harvard Medical School. "Nel nostro studio, i pazienti che non hanno avuto il monitoraggio proattivo erano tre volte più probabilità di smettere di infliximab. Pertanto, proponiamo che tutti i pazienti abbiano il monitoraggio di routine delle concentrazioni e regolazione della dose in base al livello IFX, anche se clinicamente bene."

Cheifetz osservato "questo sarebbe un enorme cambiamento di paradigma per i pazienti in IFX. Invece di limitarsi a un dosaggio basato sul peso, con l'aumento della dose empirica per i sintomi, si propone di monitorare le concentrazioni sieriche del farmaco e regolando la dose per ottenere una concentrazione di farmaco entro il range terapeutico."

Il prossimo passo, ha detto, sta verificando questo con studi prospettici, nonché la creazione di un percorso o di algoritmo per un provider da seguire in caso di prescrizione IFX. Questo approccio può avere implicazioni per altre malattie infiammatorie tra cui l'artrite reumatoide e psoriasi, così come per altre terapie biologiche (come Humira) usato per trattare queste condizioni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha