Monitoraggio proteine ​​si comportano male prevede approfondimenti per i trattamenti di patologie del cervello

Marzo 28, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un gruppo di ricerca guidato dall'Università di Melbourne ha sviluppato una nuova tecnica che tiene traccia le proteine ​​malate si comportano male formando cluster di patologie cerebrali come la corea di Huntington e l'Alzheimer.

La tecnica recentemente pubblicato in Nature Methods è il primo del suo genere per identificare rapidamente e tenere traccia della posizione delle proteine ​​all'interno delle cellule malate e potrebbe fornire intuizioni migliori trattamenti per le malattie del cervello e altri, come il cancro.

Sviluppato da Dr Danny Hatters e il suo team del Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare presso l'Istituto Bio21, Università di Melbourne, la tecnica utilizza un citofluorimetro per monitorare i cluster di proteine ​​nelle cellule ad una velocità di 1000 al minuto. Inoltre, le cellule con le proteine ​​cluster possono essere recuperati per un ulteriore studio - nessuno dei quali era stato possibile prima.




"Essere in grado di identificare le posizioni di proteine ​​nelle cellule malate consente farmaci da sviluppare per indirizzare diversi stadi di sviluppo della malattia", ha detto.

Ha detto che la tecnica ha un'applicazione di molte malattie neurologiche, caratterizzate da formazioni di proteine ​​di clustering come nel morbo di Alzheimer, di Parkinson e morbo di Huntington.

"Una sfida per i ricercatori ha cercato di capire come le proteine ​​si raggruppano e causano danni in malattie come la corea di Huntington e l'Alzheimer. Questo è il primo approccio che ci potrebbe consentire di rispondere a queste domande."

"Ora possiamo vedere come le proteine ​​costituiscono cluster all'interno di una cella e può esaminare quali funzioni delle cellule vengono danneggiate in diverse fasi del processo di clustering."

"Non ci sono farmaci in questa fase possono fermare il processo di clustering nella malattia di Huntington, per esempio. Questa imposta piattaforme per sviluppare farmaci che bloccano la formazione di gruppi", ha detto il dottor Hatters.

La tecnica può anche essere usata per esaminare come processi di segnalazione si verificano ad esempio quando i geni vengono accesi e spenti.

"Ha l'applicazione per monitorare gli eventi di gene anormale segnalazione come il cancro", ha detto Dr Hatters.

"Questa tecnica offre la speranza di migliorare i trattamenti per una serie di condizioni neurologiche e di altri", ha detto.

Questo lavoro si basa su Dr Hatters precedente ricerca in cui lui e il suo team ha identificato il comportamento delle proteine ​​Huntington malati formano in cluster.

Il lavoro è stato svolto in collaborazione con la Monash University.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha