Morbillo in aumento, come Vaccinazioni calo del Regno Unito, Science Study Reports

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Focolai di morbillo in Inghilterra e Galles sono aumentati a seguito di un calo delle vaccinazioni infantili contro la malattia virale. Un costante calo delle vaccinazioni può portare a sempre più grandi epidemie di morbillo e la possibilità della sua riapparizione come autosufficiente o la malattia endemica nel Regno Unito. Questi risultati appaiono nel numero 8 agosto della rivista Science pubblicato da AAAS, la scienza e società.

Gli autori hanno utilizzato dati sui recenti epidemie in Inghilterra e Galles per dimostrare una recente tendenza verso morbillo dimensioni focolai più grandi nel Regno Unito. Essi riferiscono che la misura della capacità di diffusione del morbillo, la sua "Numero riproduttiva" sta aumentando. Mentre i tassi di vaccinazione prima infanzia hanno intinto il numero riproduttivo è in aumento di avvicinarsi al punto in cui focolai nella popolazione del Regno Unito non possono semplicemente esaurirsi.

"La mia speranza è che questo è un segnale d'allarme per i genitori", ha detto Vincent Jansen, il primo autore sulla carta, un ricercatore Wellcome Trust dal Royal Holloway, University of London in Egham, nel Surrey nel Regno Unito.




"Ci stiamo avvicinando alla zona pericolosa in cui il morbillo potrebbe tornare ad essere una malattia endemica nel Regno Unito. Non siamo ancora lì, ma può andare in questo modo", ha detto Jansen.

"Riportiamo una correlazione tra il calo delle vaccinazioni e la dimensione crescente di focolai di morbillo. Naturalmente la coincidenza è indicativa di una connessione causale, ma non possiamo trarre questa conclusione dai nostri dati", ha spiegato Jansen.

Tuttavia, essi concludono che il numero riproduttivo è aumentato; e quantificate questo aumento.

Il numero riproduttivo è il numero medio di nuove infezioni che una persona infetta provoca. Gli autori riferiscono che il numero riproduttiva è passato da un valore di 0,47 per gli anni 1995-1998 per un valore di 0,82 per gli anni 1.999-2.002. Sono arrivati ​​a questa conclusione dopo aver confrontato la distribuzione delle dimensioni focolaio prima del 1999 per la distribuzione per gli anni 1999-2002.

Attualmente nel Regno Unito, i casi e le piccole epidemie si verificano quando le persone portano il morbillo nel paese da altre parti del mondo. Se il numero riproduttiva aumenta ulteriormente di superare uno, il morbillo non scompariranno come avviene ora, dopo ciascun caso o piccolo focolaio.

"Questi risultati rinforzare quanto sia importante per vaccinare il vostro bambino con MMR", ha detto Mary Ramsay, un autore sulla carta dalla Health Protection Agency di Londra, Regno Unito

"Il morbillo è sempre più difficile da controllare a causa della mancanza di fiducia nel vaccino MMR e per questo il Regno Unito ha il potenziale per avere una recrudescenza di morbillo", ha detto Ramsay che ha notato che la domanda ovvia di quando una possibile rinascita potrebbe verificarsi è impossibile rispondere.

"Sappiamo, tuttavia, che alcune parti del paese, come Londra, dove i tassi di vaccinazione MMR è stato basso per lunghi periodi di tempo sono più a rischio di vedere i focolai più grandi in futuro", ha spiegato Ramsay.

I tassi di vaccinazione nel Regno Unito sono aumentate da circa il 50 per cento nel 1968 per il 76 per cento nel 1988. Dopo l'introduzione del vaccino morbillo combinati, parotite e rosolia (MMR), nel 1998, il numero di vaccinazione è salito rapidamente a una media nazionale del 91 per cento entro il Alla fine dello stesso anno.

Tuttavia, i tassi di vaccinazione ha raggiunto il picco nel 1998, i presunti effetti collaterali del vaccino MMR hanno cominciato a discutere. Anche se tutte le richieste di gravi effetti collaterali sono state confutate, c'è stato un piccolo calo dei tassi di vaccinazione MMR nel Regno Unito che portano a un numero crescente di individui suscettibili al morbillo.

Caroline Ash, un editor per la scienza internazionale a Cambridge, ha detto, "Questo documento è un importante contributo alla scienza. Offre un valido strumento per aiutare a prevedere i rischi di infezioni epidemiche. I loro risultati, raccolte da dati recenti per il morbillo, evidenziare i rischi di calo dei tassi di vaccinazione per la popolazione più ampia. "

Nel loro documento Science, gli autori scrivono: "Nel tentativo di aiutare un bambino ad evitare il rischio percepito associato alla vaccinazione, il comportamento dei genitori risultati collettivamente in un sostanziale aumento del rischio reale di esposizione al morbillo."

Il morbillo è una malattia virale altamente contagiosa che di solito si sviluppa attraverso grandi goccioline respiratorie. Il morbillo è caratterizzato da una febbre che i picchi di solito a 103-105 gradi Fahrenheit (39-41 gradi centigradi) e un'eruzione cutanea che inizia alla linea dei capelli e si diffonde verso il basso e verso l'esterno per mani e piedi. Complicazioni del morbillo può causare danni permanenti o la morte. La polmonite è la morbillo-legate più comune causa di morte.

Focolai di morbillo si verificano di solito a fine inverno o in primavera. Prima di vaccinazioni diffuse inizio una trentina di anni fa, quasi tutti i bambini hanno sofferto attraverso un caso di morbillo.

Oggi, i bambini sono di solito primo vaccinato contro il morbillo, insieme a parotite e rosolia tra i loro primi e secondi compleanni. Un secondo vaccino viene somministrato più tardi durante l'infanzia, di solito prima di entrare in scuola. L'obiettivo della seconda dose è di produrre immunità nei bambini che non hanno risposto alla prima dose.

###

Vincent Jansen, Nico Stollenwerk, e Chris Rhodes sono da Royal Holloway in Surrey, UK; Henrik Jensen è l'Imperial College di Londra a Londra, Regno Unito; Mary Ramsay e W. John Edmunds sono da Health Protection Agency, CDSC a Londra, Regno Unito.

Il finanziamento per questa ricerca è stato fornito in parte da The Wellcome Trust attraverso una sovvenzione di Vincent Jansen e Nico Stollenwerk. (Concessione di n. 063.134)

Fondata nel 1848, l'Associazione americana per l'avanzamento della scienza (AAAS) ha lavorato per far progredire la scienza per il benessere umano attraverso i suoi progetti, programmi e pubblicazioni, nei settori della politica scientifica, l'istruzione scientifica e la cooperazione scientifica internazionale. AAAS e la sua rivista, Science, rapporto quasi 140.000 abbonati individuali e istituzionali, oltre 272 organizzazioni affiliate in più di 130 paesi, che servono un totale di 10 milioni di individui. Così, AAAS è grande federazione generale al mondo degli scienziati. La scienza è una, multidisciplinare, settimanale peer-reviewed editoriale indipendente che si colloca tra le più prestigiose riviste scientifiche del mondo. AAAS amministra EurekAlert! http://www.eurekalert.org, il servizio di notizie online, con le più recenti scoperte nel campo della scienza e della tecnologia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha