Mortalità superiore nelle donne in postmenopausa con AR e anticorpi anti-CCP

Aprile 14, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca mostra i tassi di mortalità sono due volte superiori nelle donne in postmenopausa affette da artrite reumatoide (RA) e peptide citrullinated anticorpi anti-ciclici (anti-CCP). I risultati pubblicati in American College of Rheumatology (ACR) rivista Arthritis & Rheumatism, che sarà presto chiamato Arthritis & Reumatologia, indicano i tassi di mortalità più elevati persistito dopo aggiustamento per età, fattore reumatoide positivo, gli anticorpi antinucleo positivi (ANA) e modificante la malattia anti- droga reumatici (DMARD) uso.

Secondo l'ACR, RA colpisce 1,3 milioni di adulti negli Stati Uniti con il 75% di quelle essere donne. Studi precedenti segnalare che i pazienti con artrite reumatoide hanno tassi di mortalità 1,5 volte superiori rispetto ai controlli sani. Evidenza medica suggerisce che la mortalità in eccesso è causata principalmente da malattie cardiovascolari ed è maggiore nei gruppi con AR esistenti rispetto a quelle di nuova diagnosi. Tuttavia, i dati osservazionali indicano che il metotressato può ridurre le malattie cardiovascolari e la mortalità.

Per la presente studio i ricercatori della University of Pittsburgh, guidati da Drs. Lewis Kuller e Larry Moreland, misurata anti-CCP, fattore reumatoide e ANA in quasi 10.000 donne che hanno auto-riferito RA come parte dell'iniziativa di salute delle donne (WHI) - gli studi clinici e studio osservazionale di donne in postmenopausa, condotto dal National Institutes of Health (NIH). I partecipanti inclusi nella presente ricerca ha un'età media di 64 anni con il 65% bianchi, il 25% neri e il 10% ispanici.




I risultati mostrano che l'anti-CCP è stato diffuso in 8,1% del gruppo, di cui il 58% ha segnalato l'uso DMARD durante il follow-up. Solo il 7,3% delle restanti 9.179 donne con self-report RA, ma negativo anti-CCP, erano con DMARD. Durante il periodo di studio di 10 anni, il 13% delle donne è morto - il 14%, che auto-riferito RA all'inizio dello studio e follow-up; 16% che ha riportato RA al basale; e l'11% che ha riportato RA al follow-up.

Ulteriori analisi ha determinato che le malattie cardiovascolari, tra cui la malattia coronarica e di ictus, e il cancro sono stati la principale causa di morte tra le donne con RA. Le donne con positività per anti-CCP hanno un rischio di mortalità sostanzialmente più elevato che era indipendente utilizzo DMARD, compreso il metotressato, e fattori di rischio modificabili (obesità, fumo) associati alla mortalità.

"Il nostro studio è il primo grande studio longitudinale per valutare anti-CCP, RF, i fattori di rischio e la mortalità", ha detto il dottor Kuller. "Ulteriori indagini per determinare le cause specifiche di eccesso di mortalità, in particolare tra i pazienti con artrite reumatoide con positivi anti-CCP, sono necessari."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha