Movimento HIV visualizzata da Salk scienziati

Giugno 18, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La Jolla, in California. 11 dicembre 1999 - Una nuova tecnica sviluppata da scienziati Salk permette il primo assaggio di HIV all'interno di una cellula vivente e mostra come il virus avanza verso il suo obiettivo finale, il nucleo.

"Dopo che penetra la superficie della cellula, l'HIV deve raggiungere il nucleo prima che possa davvero costituire sede e produrre più virus", ha detto Tom Speranza, un assistente professore Salk e leader dello studio. "Ma praticamente nulla si sa su come sia arrivato lì. Ora abbiamo un veicolo candidato."

Speranza ei suoi colleghi hanno messo a punto un metodo per monitorare i movimenti di HIV utilizzando un nome a fluorescenza e microscopio deconvoluzione recentemente sviluppato, che permette loro di controllare le cellule viventi in tre dimensioni.




"In sostanza, siamo in grado di fare un video time-lapse del virus", ha detto Speranza, che presenta il lavoro 15 dicembre 1999 presso l'American Society for Cell Biology meeting in Washington, DC

I ricercatori hanno scoperto che l'HIV Salk sembra sfiorare lungo i microtubuli, molecolari "pali della tenda" della cellula infetta che formano quello che viene comunemente indicato come scheletro della cellula. Nei loro esperimenti, la proteina virale Vpr è etichettato con un tag, la proteina verde fluorescente (GFP) derivato da meduse bioluminescenti.

"Vediamo le luci verdi scivolando lungo una linea retta e in movimento verso il nucleo abbastanza rapidamente", ha detto Speranza. "Questo ci ha portato a credere che il virus potrebbe essere annette qualcosa di solido, piuttosto che diffondere attraverso il citoplasma o essere trasportati in vescicole."

Speranza e colleghi hanno utilizzato il taxolo droga, che "blocca" microtubuli. Poi hanno rotto le cellule a parte e hanno esaminato i microtubuli. Abbastanza sicuro, hanno trovato i tag fluorescenti aggrappati alle strutture.

"I risultati indicano che, come herpes e adenovirus, HIV intoppi un giro sulla dorsale della cellula", ha detto Speranza. "Se riuscissimo a ostacolare questo passo, avremmo un buon candidato per un farmaco per bloccare l'infezione da HIV."

Primo autore dello studio è David McDonald, un borsista post-dottorato nel laboratorio di speranza. Lo studio è stato fatto in collaborazione con Marie A. Vodicka e Michael Emerman presso il Fred Hutchinson Cancer Center Research di Seattle, Wash. Lo studio, dal titolo "Viaggi HIV su microtubuli per raggiungere il nucleo delle cellule infette", è stato sostenuto dal National Institutes della Salute.

L'Istituto Salk per gli studi biologici, situato a La Jolla, in California., È un ente no-profit indipendente dedicato a scoperte fondamentali nel campo delle scienze della vita, il miglioramento delle condizioni di salute e umana, e la formazione delle future generazioni di ricercatori. L'Istituto è stato fondato nel 1960 da Jonas Salk, MD, con un dono di terra dalla città di San Diego e il sostegno finanziario della marzo di Dimes Birth Defects Foundation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha