MRI per offrire progressi nel trattamento per la malattia renale cronica

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dettagliate 'Mappe' strutturali e funzionali del rene umano realizzati con la tecnologia di scansione avanzate devono essere sviluppato da scienziati presso l'Università di Nottingham.

La ricerca, finanziata con Ј107,623 dalla Dr Hadwen Trust, un ente di beneficenza ricerca biomedica non animale, ha lo scopo di migliorare la nostra comprensione di come la funzione dei reni, in ultima analisi, che porta a un migliore monitoraggio e trattamento per la malattia renale cronica.

Sarà il primo del suo genere ad utilizzare la risonanza magnetica per studiare il ruolo che l'ossigeno svolge nel mantenere il rene umano sano.




Lo studio è stato condotto dal Dott Sue Francis in Sir Peter Mansfield Risonanza Magnetica centro universitario in collaborazione con il professor Chris McIntyre in School of Medicine della University.

Dr Francesco disse: "I test attuali per la malattia renale cronica può essere molto invasivo e pazienti possono avere bisogno di tornare in ospedale su una serie di occasioni.

"L'obiettivo di questo progetto è di produrre una serie di misurazioni non invasive che possiamo produrre in un unico, sessione di scansione di un'ora in grado di valutare il flusso di sangue e l'ossigenazione del rene e che potrebbero eventualmente essere implementato in una clinica impostazione a beneficio dei pazienti. "

I reni svolgono un ruolo vitale nel corpo umano, filtrando i prodotti di scarto dal sangue prima di convertirli in urine. Inoltre aiutano a mantenere la pressione sanguigna, regolare i livelli chimici nel corpo, mantenere le ossa sane, producendo un tipo di vitamina D e di stimolare la produzione di globuli rossi.

Tuttavia, le condizioni di salute come il diabete e la pressione alta possono influire efficacemente i reni possono lavorare e può portare a malattia renale cronica, causando stanchezza, ritenzione idrica e perdita di peso e una perdita di appetito.

La malattia è attualmente diagnosticata da un esame del sangue che misura la GFR - velocità di filtrazione glomerulare - che è il volume di sangue che viene filtrato attraverso i reni. In condizioni renali più gravi, una biopsia renale può essere necessario eseguire, che comporta la rimozione di un piccolo campione di tessuto dal rene.

Dr Francesco ha aggiunto: "Gli attuali metodi in grado di offrire solo un quadro abbastanza rozzo di quello che sta accadendo nei reni e come questo sta cambiando nel tempo, ad esempio, se un rene sta facendo la maggior parte del lavoro può essere difficile da raccontare e prendendo solo. un piccolo campione di tessuto da un'area del rene non può essere rappresentativo dell'organo nel suo complesso. "

La ricerca sarà invece utilizzare risonanza magnetica (MRI), alimentato da un magnete 3 Tesla, per la scansione del rene e costruire un'immagine dettagliata di perfusione nel rene - il modo in cui il sangue viene consegnato e scorre attraverso l'organo. Sarà anche misurare il tasso metabolico di ossigeno - come l'ossigeno viene consumato all'interno del rene - che non è stato fatto prima di utilizzare la RM.

La ricerca si svilupperà nuove tecniche di risonanza magnetica, e utilizzare queste tecniche in volontari sani per studiare la risposta del rene di ossigeno e di CO2 modifiche per valutare come il rene si comporta sotto stress che imita i reni malati.

Successivamente, i ricercatori esploreranno 20 pazienti con nefropatia diabetica (malattie renali causati dal diabete), nel tentativo di dimostrare l'efficacia dei loro metodi. La tecnica di scansione potrebbe essere utilizzata per monitorare la progressione della malattia di un paziente e di monitorare l'effetto e l'efficacia dei farmaci utilizzati per trattare la condizione.

Risonanza magnetica (MRI) è stato inventato presso l'Università di Nottingham, per il quale Sir Peter Mansfield è stato assegnato congiuntamente il Premio Nobel per la Medicina nel 2003. Il Sir Peter Mansfield Magnetic Resonance Center (SPMMRC) è un centro leader a livello mondiale per lo sviluppo continuo di risonanza magnetica, ed è il centro del Regno Unito per il campo ultra MRI.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha