MRI potrebbe essere utilizzato per la sorveglianza di routine delle grandi navi stent

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno scoperto che la risonanza magnetica per immagini (MRI) può essere sufficiente per la sorveglianza di routine di alcuni grandi vasi (vasi sanguigni primaria [ad esempio, aorta e vena cavae]) stent che sono comunemente usati per il trattamento di difetti cardiaci congeniti (un difetto nella struttura del cuore e dei grossi vasi, che è presente alla nascita) in bambini e giovani adulti, secondo uno studio nel numero di ottobre della American Journal of Roentgenology. MRI è un esame medico non invasivo che aiuta i medici a diagnosticare e trattare le condizioni mediche.

"La tomografia computerizzata (CT) è considerato come il miglior metodo per il follow-up di stent endovascolari. Tuttavia, ci sono preoccupazioni per quanto riguarda gli effetti sulla salute a lungo termine di esposizione a radiazioni ionizzanti", ha detto Andrew M. Taylor, MD, autore principale dello studio. "Angiografia convenzionale può essere usato per stent immagine, tuttavia, non è adatto per la sorveglianza di routine a causa della natura invasiva della procedura", ha detto Taylor.

Lo studio, effettuato presso il Great Ormond Street Hospital for Children di Londra, inclusi tre grandi materiali nave stent contemporanei (nitinol, platino-iridio e acciaio inox) che sono stati impiantati in un modello di aorta e ripreso con angiografia convenzionale, dieci diverse sequenze MRI e CT. "I risultati dello studio hanno dimostrato che l'accuratezza diagnostica dell'angiografia convenzionale e CT è stato alto per tutti gli stent e MRI visualizzazione dello stent dipendeva dal tipo di stent e la sequenza", ha detto Taylor.




"RM non utilizza radiazioni, tuttavia, a causa di artefatti (difetti riscontrati in alcune immagini) è stato tradizionalmente pensato come un metodo inaffidabile valutare stent", ha detto.

"I nostri risultati suggeriscono che certe sequenze [RM] sono metodi precisi per valutare stent stenosi. Ciò consentirebbe una valutazione più frequente di stent a minor rischio per i pazienti e rappresentano un cambiamento significativo nella pratica clinica", ha detto Taylor.

Questo studio appare nel numero di ottobre della American Journal of Roentgenology.

(0)
(0)
Articolo precedente Black Hat Mondo e benefici
Articolo successivo The Elusive Grey Fox, o Gray Fox

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha