Mutazione genetica provoca suscettibilità Familial Per Malattia degenerativa del cervello

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 57
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mutazione di un gene che aiuta le proteine ​​migrano in e fuori dal centro di comando genetico della cellula - il nucleo - mette alcune famiglie a più alto rischio per la malattia degenerativa del cervello necrotizzante acuta encefalopatia (ANE).

Questa è la conclusione di uno studio globale che sarà pubblicato 9 gennaio dalla American Journal of Human Genetics, che è stato condotto da un ricercatore Hospital Medical Center di Cincinnati per bambini.

I ricercatori hanno studiato i casi in cui i bambini altrimenti sani sviluppati ANE subito dopo contrarre infezioni infantili comuni come influenza A o parainfluenza. Lo studio ha mostrato i bambini avevano mutazioni del gene RANBP2, che ha più posti di lavoro nella cella. Altri membri della famiglia dei bambini, che avevano storie di ANE familiare o ricorrente, effettuate anche la stessa mutazione, ha detto il ricercatore Derek E. Neilson, MD, un medico/ricercatore nella divisione di genetica umana presso bambini di Cincinnati.




Ancora poco chiaro è proprio come la mutazione porta a ANE in famiglie e gli individui predisposti, secondo il team di ricerca, che comprendeva ricercatori provenienti da 30 istituti negli Stati Uniti e all'estero. Il gene RANBP2 codifica la proteina RANBP2, che si trova sulla superficie citoplasmatica di ciò che è noto come il poro nucleare. Aiuta il poro nucleare mettono proteine ​​dentro e fuori del nucleo, regola fasi critiche di divisione cellulare, modifica la composizione chimica di altre proteine, e interagisce con componenti di produzione di energia.

"Questo studio apre nuove vie di ricerca, in particolare la nostra scoperta inaspettata che una mutazione missense in una parte del poro nucleare predispone gli individui a malattie neurologiche infezione attivati", ha detto il dottor Neilson. "Al fine di prevenire o ridurre i danni neurologici causati da ANE, è molto importante per determinare come le mutazioni missense in RANBP2 predispongono certe persone alla malattia."

La scoperta inoltre guidato il team di ricerca di raccomandare ANE legata alla mutazione del RANBP2 essere designato come ANE1. Essi hanno inoltre raccomandato che ANE1 e la mutazione di RANBP2 essere considerato nella diagnosi differenziale dei pazienti che presentano sintomi compatibili con ANE.

In una mutazione missense del gene, una singola porzione di DNA del gene viene riconfigurato in modo che alcuni aminoacidi - che costituiscono i mattoni delle proteine ​​- vengono sostituite, uno per l'altro. Questo cambiamento può rimuovere la funzione di una proteina o, in teoria, provocare reazioni a catena biologici che portano alla malattia.

Nel caso di RANBP2, i ricercatori devono ancora scoprire se mutazione causa della suscettibilità alle malattie interrompendo le funzioni primarie della proteina o se si innesca una nuova catena di eventi biologici. Sospettano quest'ultimo e pianificare in future ricerche per studiare come la mutazione può influire la funzione dei mitocondri. I mitocondri sono le parti specializzate della cella che controllano la produzione di energia.

La mutazione di RANBP2 non è l'unico gene di suscettibilità per la malattia, anche se i ricercatori hanno detto che il 75 per cento dei casi di casi familiari o ricorrenti in questo studio, mostrando in 12 di 16 famiglie. La mutazione del gene di per sé non è sufficiente a causare conclamata ANE1. Ulteriori fattori genetici e ambientali - come ad esempio il percorso biologico specifico il virus prende e lo stato nutrizionale di una persona - possono essere anche considerazioni importanti, i ricercatori hanno detto.

Lo studio ha incluso circa duecento bambini e adulti provenienti da 35 famiglie non imparentate, 50 dei quali avevano confermato episodi di ANE. Diciannove pazienti di discendenza europea, asiatica o africana erano casi isolati di ANE. Nessuno dei partecipanti con isolato ANE, nonché oltre mille pazienti sani di controllo, portava la mutazione RANBP2. Il resto dei partecipanti proveniva da 16 famiglie di origine europea colpite da forme familiari o ricorrenti della malattia.

In una famiglia centrale per lo studio, 16 membri della famiglia avevano sintomi clinici di ANE. Presenza della malattia è stata confermata attraverso l'esame patologico di due bambini che sono morti dalla loro malattia. Circa la metà dei membri della famiglia anche portava la mutazione del gene. Di questi, poco meno della metà ha avuto un precedente episodio di ANE, e circa la metà degli individui che divenne malati avevano ANE ricorrente, i ricercatori hanno detto.

ANE è stato inizialmente trovato in Asia ed è ormai noto a colpire i bambini di tutto il mondo. I casi negli Stati Uniti si pensa di essere sotto-segnalate, Dr. Neilson ha detto. La malattia è noto per aver causato lesioni neurologiche nei bambini a seguito di infezioni comuni, come l'influenza. Secondo i Centri statunitensi per il controllo delle malattie, la malattia comprende lesioni del tronco cerebrale e il cervello. La malattia progredisce rapidamente con sintomi che comprendono tosse, vomito e diarrea, in combinazione con disfunzione neurologica, alterazione della coscienza e convulsioni. La malattia è spesso fatale, o può portare a problemi di salute a lungo termine per i pazienti sopravvissuti.

Sostegno Finanziamento per lo studio è venuto dal National Institutes of Health, l'Howard Hughes Medical Institute e del Fondo di Burroughs Wellcome.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha