Mutazioni genetiche legate a tumori delle ghiandole salivari

Giugno 10, 2016 Admin Salute 0 17
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca condotta presso il campus della Florida di The Scripps Research Institute (TSRI) ha scoperto legami tra un set di geni noti per promuovere la crescita del tumore e carcinoma mucoepidermoide, un cancro orale che colpisce le ghiandole salivari. La scoperta potrebbe aiutare i medici a sviluppare nuovi trattamenti che colpiscono cause genetiche sottostanti del cancro.

La ricerca, ha recentemente pubblicato online prima della stampa dai Proceedings of National Academy of Sciences, mostra che una coppia di proteine ​​unite tra loro da una mutazione genetica - conosciuto come CRTC1/MAML2 (C1/M2) - lavoro con MYC, un proteina comunemente associato con altri tipi di tumore, per promuovere la crescita del cancro orale e la diffusione.

"Questa ricerca fornisce nuove informazioni sui meccanismi molecolari di queste malignances e indica una nuova direzione per potenziali terapie", spiega il biologo Michael TSRI Conkright, PhD, che ha condotto lo studio.




La proteina C1/M2 si crea quando i geni che codificano CRTC1 e MAML2 mutano in un singolo gene attraverso un processo noto come traslocazione cromosomica. Tali mutanti "chimera" geni sono legati alla formazione di varie forme di cancro. Il team ha scoperto che la proteina C1/M2 ulteriormente attiva percorsi genetici regolati da MYC, oltre a CREB, per iniziare una serie di cambiamenti cellulari che portano allo sviluppo di carcinoma mucoepidermoide.

"L'identificazione di interazioni uniche tra C1/M2 e MYC suggerisce che farmaci in grado di interrompere queste interazioni possono avere un potenziale terapeutico nel trattamento di carcinomi mucoepidermoidi", ha detto Antonio L. Amelio, PhD, primo autore dello studio, che è ora professore assistente con la University of North Carolina (UNC) Scuola di Odontoiatria e membro del UNC Lineberger Comprehensive Cancer Center.

I ricercatori hanno conosciuto circa il ruolo di C1/M2 e le sue interazioni con un'altra proteina, CREB, nello sviluppo del carcinoma mucoepidermoide e medici pazienti schermo per la presenza della proteina C1/M2 durante il test per questo tipo di tumore. Queste nuove scoperte approfondire la comprensione del ruolo C1/di M2, rivelando che funziona con una famiglia di geni del cancro-associata conosciuti come la famiglia MYC per guidare i cambiamenti cellulari necessarie per un tumore a svilupparsi.

La scoperta di queste nuove interazioni proteina può anche rivelare informazioni sui meccanismi che stanno dietro altri tumori che sorgono a causa di altre mutazioni genetiche che coinvolgono i CREB e MYC percorsi.

Oltre a Conkright e Amelio, altri autori dello studio, "interazioni CRTC1/MAML2 guadagno di funzione con MYC creano un gene firma predittivo di tumori con interessamento CREB-MYC," include Mohammad Fallahi di Informatica IT, Franz X. Schaub , Mariam B. Lawani, Adam S. Alperstein, Mark R. meridionale, Brandon M. Young e John L. Cleveland di TSRI, e Min Zhang, Lizi Wu, Maria Zajac-Kaye, e Frederic J. Kaye di Shands Cancer Center, University of Florida (Gainsville).

La ricerca è stata sostenuta in parte da un Howard Temin Pathway to Independence Award in Cancer Research del National Cancer Institute (NCI) (K99-A157954), National Institutes of Health/NCI R01 sovvenzione CA100603, un PGA National Cancer Research Fellowship WCAD e Ruth L. Kirschstein National Research Service Award dal National Cancer Institute (F32-CA134121), la Margaret Q. Landerberger Research Foundation, una Fondazione nazionale svizzera Postdoctoral Fellowship e denaro da parte dello Stato della Florida per di TSRI Scripps Florida.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha