Nanoparticelle offrire nuove speranze per il rilevamento e il trattamento

Marzo 17, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno dimostrato che molto piccoli tumori di melanoma umano che crescono in topi-indiscernibili dal tessuto circostante diretta RMN-potrebbe essere "illuminati" e facilmente trova appena 30 minuti dopo i topi sono stati iniettati con le nanoparticelle.

Poiché le nanoparticelle possono essere progettati per trasportare una varietà di sostanze, anch'essi siano in grado di fornire farmaci contro il cancro per tumori maligni nel modo più efficace trasportano i materiali di imaging che Spotlight crescita cancerosa.




"Uno dei migliori vantaggi delle particelle è che li abbiamo progettati per rilevare i tumori utilizzando la stessa attrezzatura MRI che è in uso standard per cuore o il cervello scansioni", dice l'autore senior Gregorio Lanza, MD, Ph.D., professore associato di medicina. "Crediamo che la tecnologia è molto vicino ad essere utile in un ambiente ospedaliero."

Lanza e il suo collega Samuel Wickline, MD, professore di medicina, sono co-inventori di questa tecnologia di nanoparticelle. L'efficacia delle nanoparticelle nella diagnosi e terapia nell'uomo sarà testato in studi clinici in circa un anno e mezzo a due anni.


Le nanoparticelle sferiche sono alcune migliaia di volte più piccola del puntino sopra "i", ma ognuno può trasportare circa 100.000 molecole di metallo utilizzato per fornire contrasto nelle immagini MRI. Questo crea una elevata densità di mezzo di contrasto, e quando le particelle si legano ad una determinata zona, tale sito brilla in risonanza magnetica.

In questo studio, la risonanza magnetica raccolto i tumori che sono stati solo un paio di millimetri (circa un venticinquesimo di pollice) di larghezza.

Piccole, tumori a crescita rapida causano la crescita di nuovi vasi sanguigni, che alimentano i tumori. Per ottenere le particelle di legarsi i tumori, i ricercatori li dotati di minuscoli "ganci" che puntano solo a complementare "cicli" trovato su cellule in nuova formazione dei vasi sanguigni. Quando le nanoparticelle agganciati i "loop" a cellule nuove navi, hanno rivelato la posizione dei tumori.

Le nanoparticelle sono particolarmente utili per la loro adattabilità, secondo Lanza, che vede i pazienti all'ospedale ebraico Barnes. "Possiamo anche fare queste particelle in modo che possano essere visti con l'imaging nucleare, la TAC e di imaging ad ultrasuoni", dice Lanza.

Inoltre, le particelle possono essere caricati con una grande varietà di farmaci che viene diretto a tumori crescenti. "Quando le nanoparticelle-cuscinetto droga contengono anche un agente di imaging, è possibile ottenere un segnale visibile che consente di misurare la quantità di farmaco ottenuto per il tumore", dice Lanza. "Si potrebbe sapere lo stesso giorno ha trattato la paziente e se il farmaco era ad un livello terapeutico."


Usando nanoparticelle, dosi di farmaco potrebbe essere molto più piccolo di dosi tipicamente utilizzati in chemioterapia, rendendo la procedura potenzialmente molto più sicuro.

"L'altro lato che è si avrà la possibilità di concentrarsi maggiormente farmaco nel sito del tumore, quindi la dose nel sito potrebbe essere dieci a mille volte superiore se si aveva somministrato il farmaco per via sistemica", dice Lanza.

Le nanoparticelle possono inoltre consentire una più efficace follow-up, perché un medico li potrebbe utilizzare per discernere se un tumore è stato ancora in crescita dopo i trattamenti di radiazioni o di chemioterapia.

Anche se questo studio si è concentrato sui tumori di melanoma, i ricercatori ritengono che la tecnologia dovrebbe funzionare per i tumori più solide, perché tutti i tumori devono reclutare nuovi vasi sanguigni per ottenere nutrienti man mano che crescono.


Ciononostante, il melanoma ha caratteristiche uniche che lo rendono particolarmente interessante come bersaglio per la terapia di nanoparticelle. Melanoma ha una fase orizzontale, quando si diffonde attraverso la superficie della pelle, e una fase verticale, quando va in profondità nel corpo e cresce rapidamente.

"Una volta che il melanoma si è spostato nella sua fase verticale, è quasi incurabile, perché per il momento i tumori sono abbastanza grandi da rilevare, è troppo tardi", dice Lanza. "Con le nanoparticelle, crediamo saremmo in grado di vedere i tumori melanoma più piccoli quando sono appena sufficiente per iniziare la formazione di nuovi vasi sanguigni. In più grande, dovremmo essere in grado di fornire farmaci chemioterapici diritto di cellule di melanoma, melanoma perché creano sangue navi che utilizzano le proprie cellule. "

###

Schmieder AH, Inverno PM, Caruthers SD, Harris TD, Williams TA, Allen JS, Lacy EK, Zhang H, Scott MJ, Hu G, Robertson JD, Wickline SA, Lanza GM. Molecular RM del melanoma angiogenesi con nanoparticelle paramagnetiche anb3 mirati. Risonanza Magnetica in Medicina, 2005; 53: 621-627.

Finanziamento dal National Institutes of Health, il National Cancer Institute e Philips Medical Systems sostenuto questa ricerca.

Washington University School of a tempo pieno e di volontariato docenti medici di medicina sono anche il personale medico del Barnes-Jewish e ospedali di St. Louis per bambini. La Facoltà di Medicina è uno dei leader nella ricerca medica, l'insegnamento e la cura dei pazienti istituzioni della nazione, attualmente al terzo posto nella nazione da US News & World Report. Attraverso le sue affiliazioni con Barnes-Jewish e ospedali Bambini St. Louis, la Scuola di Medicina è legata a BJC HealthCare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha