Natural Ormone umano come il prossimo antidepressivi?

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Strategie di trattamento innovativi per la depressione maggiore con successo un trattamento più ampio o un più rapido inizio d'azione avrebbero immenso impatto sulla salute pubblica, un nuovo studio pubblicato nel 1 ° numero di dicembre di Biological Psychiatry, spiega. Questo nuovo studio riporta i risultati che supportano la valutazione di un potenziale nuovo agente antidepressivo.

Secondo l'autore principale di questo studio, Kamilla Miskowiak, MSc: "Anche se la depressione è spesso legato a problemi nella chimica del cervello, studi recenti dimostrano anche che ci possono essere problemi strutturali, nonché con le cellule nervose non vengono rigenerati più velocemente soffre normale o da effetti tossici di stress e ormoni dello stress. " Questo ha portato i ricercatori a valutare gli effetti di eritropoietina (EPO), un ormone naturale prodotto dai reni che stimola la formazione di globuli rossi ed è conosciuto come un trattamento per l'anemia. Gli autori spiegano che nuovi elementi che dimostrano che anche Epo "ha effetti neuroprotettivi e neurotrofici in modelli animali e colpisce risposte cognitive e neurali associate negli esseri umani", suggerendo che potrebbe essere un candidato per il trattamento della depressione.

In questo studio, Miskowiak e colleghi hanno valutato gli effetti di Epo sul trattamento neurale e cognitivo delle informazioni emotive in volontari sani utilizzando la risonanza magnetica funzionale (fMRI). Essi hanno scoperto che Epo regolato le risposte emotive di quei volontari che hanno ricevuto esso, simile agli effetti degli antidepressivi attuali.




Ms. Miskowiak spiega che "questo dato fornisce sostegno all'idea che Epo interessa la funzione neurale e può essere un agente candidato per le future strategie di trattamento per la depressione." John H. Krystal, MD, direttore di Biological Psychiatry e affiliato con entrambi Yale University School of Medicine e del VA Connecticut Healthcare System, conferma il suo potenziale:. "Epo sembra avere effetti neurotrofici nel cervello di animali I dati attuali suggeriscono che Epo possono modulare l'attività cerebrale umano associato con l'elaborazione delle emozioni. Insieme, possono ora essere elementi di prova sufficienti a giustificare la valutazione degli effetti antidepressivi di Epo e composti associati negli esseri umani. "

L'articolo è "eritropoietina Riduce neurali e cognitive di elaborazione della Paura in modelli umani di antidepressivo azione droga" di Kamilla Miskowiak, Ursula O'Sullivan e Catherine J. Harmer. DRS. Miskowiak, O'Sullivan, e Harmer sono affiliati con il Dipartimento di Psichiatria, Università di Oxford, Warneford Hospital, Oxford, Regno Unito. DRS. Miskowiak e Harmer sono anche con il Dipartimento di Psicologia Sperimentale, Università di Oxford, South Parks Road, a Oxford, Regno Unito. L'articolo appare in Biological Psychiatry, Volume 62, Numero 11 (1 dicembre 2007), pubblicata da Elsevier.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha