Nausea e il cuore accelerare possono essere segni di influenza nelle donne in gravidanza

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nausea in gravidanza tende a svanire dopo i primi tre mesi, ma durante il secondo e terzo trimestre di gravidanza può essere un segno di influenza, i ricercatori della UT Southwestern Medical Center hanno scoperto in uno studio su donne in gravidanza che hanno cercato cure mediche.

"La gente non necessariamente pensare di influenza quando si includono i sintomi di nausea o vomito, ma il nostro studio ha dimostrato che essi sono comuni con l'influenza in gravidanza", ha detto il dottor Vanessa Rogers, assistente professore di ostetricia e ginecologia e autore principale del studio, che appare nel numero di maggio di Ostetricia e Ginecologia.

"Entrambi i medici e pazienti devono essere consapevoli di questi dati per cui il trattamento non è in ritardo", ha detto. "Penso che i nostri risultati dovrebbero incoraggiare le persone a essere vigili ea prendere sul serio i sintomi."




Gli adulti con influenza tendono a non avere nausea o vomito, secondo il Centers for Disease Control and Prevention. Questi sintomi sono più tipiche nei bambini.

I ricercatori hanno studiato i casi di donne in stato di gravidanza durante la stagione influenzale 2003-2004, quando il ceppo più comune di influenza causata sintomi più gravi del solito. Ci sono stati anche altri casi di influenza del previsto, perché il vaccino, dato che l'anno non ha dato il ceppo che era predominante.

Durante questo periodo, 107 donne in gravidanza sono stati diagnosticati con l'influenza a Parkland Memorial Hospital di Dallas. Ninety-tre per cento delle donne ha avuto un colpo di tosse, e 89 per cento ha avuto la febbre - segni comuni di influenza - i ricercatori hanno trovato. L'ottantacinque per cento aveva una frequenza cardiaca elevata "profonda", e il 60 per cento aveva nausea e/o vomito. Anche se "malattia di mattina" e nausea sono comuni durante la gravidanza, i ricercatori hanno detto che segnalando eventuali ulteriori sintomi insoliti (febbre, tosse, frequenza cardiaca elevata) potrebbe aiutare a diagnosticare la malattia in precedenza in questi pazienti.

Quasi due terzi delle donne in gravidanza trattate al Parkland erano abbastanza malato da richiedere l'ospedalizzazione. La complicanza più comune era la polmonite, che si è verificato nel 12 per cento dei casi.

Nonostante la malattia, non vi era alcuna differenza significativa in complicazioni tra donne con l'influenza e le donne senza l'influenza che hanno partorito in ospedale durante la stagione influenzale. Dopo la nascita, i bambini hanno mostrato alcuna differenza significativa in complicazioni.

"La diagnosi precoce e il trattamento potrebbe essere il motivo per i nostri pazienti hanno fatto così bene", ha detto il dottor Rogers.

UT Southwestern altri ricercatori coinvolti nello studio sono stati Dr Jeanne Sheffield, professore associato di Ostetricia e Ginecologia; Dr. Scott Roberts, professore di ostetricia e ginecologia; Dr. Donald McIntire, professore di ostetricia e ginecologia; Dr. James Luby, professore di medicina interna; Sylvia Trevino, infezione preventionist in medicina interna; e il Dr. George Wendel, professore di ostetricia e ginecologia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha