Neonati pretermine esposti a fattori di stress in neonatale display dell'unità di terapia intensiva ridotte dimensioni del cervello, secondo uno studio

Marzo 14, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca dimostra che l'esposizione a fattori di stress in Unità di Terapia Intensiva Neonatale (TIN) è associata ad alterazioni nella struttura del cervello e la funzione di molto pretermine neonati. Secondo lo studio ora disponibile in Annals of Neurology, un giornale pubblicato da Wiley-Blackwell, a nome della American Neurological Association and Child Neurology Society, i bambini che hanno sperimentato l'esposizione precoce a stress visualizzata diminuito le dimensioni del cervello, connettività funzionale, e il comportamento anomalo del motore.

I bambini nati prima della 37 ° settimana di gravidanza sono considerati pretermine, che si verifica in 9,6% di tutte le nascite in tutto il mondo, secondo il Bollettino dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Un rapporto del National Institute of Child Health and Human Development conferma che la nascita pretermine si verifica nel 12% di tutte le gravidanze negli Stati Uniti Oltre ad un aumento del rischio di mortalità, studi precedenti hanno dimostrato che fino al 10% dei neonati prematuri molto (22-32 settimane di gestazione) hanno deficit motorio paralisi cerebrale, mostra quasi il 40% lieve, e fino al 60% di esperienza cognitivi, difficoltà sociali e problemi emotivi.

I bambini che sono prematuri sono comunemente ammessi alla terapia intensiva per assistenza medica specialistica, dando il tempo per gli organi immaturi per sviluppare ulteriormente. Mentre gli studi interventistici hanno dimostrato che l'esposizione a fattori di stress in terapia intensiva potrebbe essere lo stress dannoso e riducendo in neonati prematuri migliorato i risultati, non si sa quanto fattori di stress nelle unità neonatali impatti sviluppo cerebrale infantile. Il presente studio, condotto dal Dott. Terrie Inder e Gillian Smith, entrambi ricercatori dell'Università di Washington a Ospedale dei Bambini St. Louis nel Missouri, è il primo a riferire sugli effetti dello stress tra i neonati prematuri ricoverati e il suo impatto sullo sviluppo del cervello.




Per il loro studio osservazionale, il team di ricerca ha reclutato 44 bambini prematuri entro 24 ore dalla nascita da novembre 2008 a dicembre 2009. I partecipanti allo studio sono stati meno di 30 settimane di gestazione, o molto pretermine, e lo stress è stata misurata utilizzando il Bambino Neonatale Stressor Scale (NISS ) - una scala composta da 36 interventi che contribuiscono allo stress infantile, che vanno dal cambio di pannolino a intubazione. La risonanza magnetica (MRI) e gli esami neurocomportamentali sono stati utilizzati per valutare la struttura e la funzione cerebrale.

I risultati mostrano che l'esposizione media giornaliera a fattori di stress è stato maggiore nei primi 14 giorni dopo la nascita. Il maggior numero di fattori di stress che un bambino è stato esposto a è stata associata ad una ridotta larghezza frontale e parietale del cervello. I ricercatori hanno inoltre riferito microstruttura del cervello alterato e connettività funzionale all'interno dei lobi temporali nei bambini con esposizione di stress precoce. Anormale modello di movimento e punteggi riflessi erano più bassi tra i neonati prematuri esposti a stress più alto nelle prime due settimane di vita.

"I nostri risultati suggeriscono che l'esposizione lo stress riduce le dimensioni del cervello nei neonati pretermine precoce e le conseguenze a lungo termine non sono noti", ha detto il dottor Inder. "Tuttavia, la ricerca preliminare ha rilevato che il volume del cervello a (termine) nascita è un predittore di outcome sviluppo neurologico in seguito durante l'infanzia." Gli autori suggeriscono che ulteriori ricerche dell'esposizione stress sul cervello pretermine, indipendentemente dalla gravità della malattia, è necessario per migliorare i risultati per i neonati prematuri.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha