Nessun collegamento trovato tra l'assunzione di calcio e calcificazione coronarica

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori dell'Istituto per la Ricerca Aging (IFAR) a Hebrew SeniorLife, un affiliato della Harvard Medical School (HMS), hanno pubblicato uno studio che mostra alcuna prova di un legame tra assunzione di calcio e calcificazione coronarica, rassicurando gli adulti che assumono integratori di calcio per salute delle ossa che gli integratori non sembrano provocare lo sviluppo di calcificazione dei vasi sanguigni.

Il documento, pubblicato il 7 novembre a American Journal of Clinical Nutrition, ha trovato che i partecipanti allo studio che hanno avuto la più alta assunzione di calcio, dalla dieta o integratori o entrambi, avevano lo stesso punteggio calcificazione coronarica come coloro che ha avuto il più basso apporto di calcio. Il punteggio arteria calcificazione coronarica rappresenta la gravità della placca calcificata intasamento delle arterie del cuore ed è un predittore indipendente di infarto.

"Questo studio affronta una domanda critica riguardo l'associazione tra assunzione di calcio e un indicatore clinicamente misurabile di aterosclerosi in adulti più anziani", ha detto Elizabeth (Lisa) Samelson, Ph.D., ricercatore associato presso IFAR e un assistente professore presso HMS e il piombo autore dello studio. "Non c'era alcun aumento del rischio di arterie calcificate con una maggiore quantità di assunzione di calcio da alimenti o integratori."




L'articolo 7 novembre ha riportato su un osservazionale, prospettico studio con partecipanti del Framingham Heart Study, il più lungo in esecuzione studio medico nella storia. I ricercatori hanno esaminato 1.300 partecipanti, uomini e donne con un'età media di 60 anni, che sono stati invitati circa il loro utilizzo dieta e di integrazione e poi ha subito TC delle loro arterie coronarie quattro anni più tardi.

Negli ultimi anni, i rapporti hanno sollevato preoccupazione per un potenziale effetto negativo di integratori di calcio a rischio di attacco cardiaco. Tuttavia, l'Istituto di Medicina (IOM) ha concluso che le prove da studi clinici non supporta un effetto negativo di assunzione di calcio sul rischio di malattie cardiovascolari. Si raccomandano le seguenti linee guida per l'assunzione di calcio considerato sicuro ed efficace per la salute delle ossa: 1.200 mg al giorno di calcio per le donne più di 50 e gli uomini over 70 e 1000 mg al giorno per gli uomini tra i 50 ei 70. Le linee guida dicono supplementazione può essere utilizzato se i requisiti minimi non sono stati raggiunti attraverso la dieta.

Questo documento rassicura le persone che prendono di calcio a livelli all'interno delle linee guida consigliate per la salute delle ossa che possono continuare a farlo in modo sicuro, senza preoccuparsi del rischio di calcificazione loro arterie, secondo Samelson. Tuttavia, "è estremamente importante che ogni individuo discutere con un fornitore di assistenza sanitaria se le raccomandazioni siano appropriati data la sua storia medica personale."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha