Nessun sollievo ancora di dolore da cancro orale brutale, ma cannabinoidi può offrire qualche speranza

Aprile 1, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Molti pazienti affetti da cancro sopportare dolore e, di gran lunga, una delle condizioni di dolore più straziante è causata dal cancro orale, per cui anche i più forti antidolorifici disponibili sono in gran parte inefficaci. Uno dei medici cancro trattamento orale leader della nazione, parlando alla riunione annuale della American Pain Society, ha detto che crede che, mentre le prospettive per i grandi progressi di trattamento restano sfavorevoli, un nuovo farmaco a base di cannabinoidi può avere qualche promessa per fornire sollievo dal dolore significativo.

Brian Schmidt, DDS, MD, PhD, professore, New York University College of Dentistry e School of Medicine, ha consegnato la Conferenza Globale dell'Anno contro il dolore e ha riferito che oggi, più di 100 anni da quando il presidente Ulysses S. Grant è morto di cancro orale, ci è solo modesto miglioramento della sopravvivenza dei pazienti. Grant è l'unico presidente americano a morire di cancro.

"Il cancro orale è una delle più dolorosa e debilitante di tutti i tumori maligni", ha detto Schmidt, "e gli oppioidi, i farmaci per il dolore più forte che abbiamo, è una soluzione imperfetta. Diventano notevolmente meno efficace come la tolleranza a questi farmaci si sviluppa."




Ora considerato il più veloce aumento del cancro negli Stati Uniti, tumori orali e orofaringei solito iniziano nella lingua. Papillomavirus umano trasmesse attraverso il sesso orale, l'uso del tabacco e il consumo eccessivo di alcol sono le principali cause di questo aumento di cancro orofaringeo. Negli Stati Uniti, circa 43.000 nuovi casi di cancro orale sono diagnosticati ogni anno e la malattia è più diffusa in tutto il mondo, con 640.000 nuovi casi l'anno.

Schmidt ha detto pazienti affetti da cancro orale spesso sottoposti a interventi chirurgici multipli come i tumori e ricorrono anche sono trattati con radiazioni e chemioterapia. La malattia è difficile da diagnosticare nelle fasi iniziali e si diffonde rapidamente, lasciando i pazienti nel dolore orribile e incapace di parlare o deglutire. "La nostra incapacità di trattare efficacemente il cancro orale nasce dalla mancanza di conoscenza. Sappiamo che il dolore da cancro è causato da un meccanismo biologico unico, ma sono necessarie ulteriori ricerche per sviluppare farmaci che sono efficaci nel trattamento del dolore da cancro orale", ha detto Schmidt.

"L'unico modo in cui possiamo sperare di ridurre l'impatto devastante del dolore da cancro orale è di finanziare ulteriori ricerche per aiutare coloro che soffrono o che soffrono di questa malattia crudele", ha detto Schmidt al pubblico APS. Egli ha aggiunto che la metà dei pazienti affetti da cancro orale non sopravvivono cinque anni dopo la diagnosi.

Schmidt ha osservato che forse qualche buona notizia è all'orizzonte, come studi clinici procedere per un farmaco prodotto direttamente da un piante di marijuana (Sativex). Viene somministrato come spray orale e mostra la promessa per il trattamento del dolore da cancro. Il farmaco è disponibile in Canada e in Europa per il trattamento della spasticità da sclerosi multipla ed è in fase 3 dei test clinici negli Stati Uniti per il trattamento del dolore da cancro. Schmidt è un ricercatore clinico per le prove Sativex.

"Anche se è troppo presto per concludere il farmaco cannabinoide fornirà sollievo del dolore da cancro efficace, sappiamo che gli esseri umani possiedono numerosi recettori dei cannabinoidi nel cervello e nel corpo che regolano una notevole quantità di fisiologia umana. Quindi, c'è la speranza che i farmaci a base di cannabinoidi può diventare analgesici efficaci per i pazienti affetti da cancro. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha