New Blood Test Scopre rischio individuale Lung Cancer

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 20
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Rehovot, Israele (2 settembre 2003) - Gli scienziati del Weizmann Institute hanno scoperto un nuovo fattore di rischio genetico che aumenta la suscettibilità dei fumatori di cancro ai polmoni.

Pubblicato sul Journal of National Cancer Institute, i risultati mostrano che i fumatori che portano il marcatore genetico recente scoperta sono circa 120 volte più probabilità di ammalarsi di cancro al polmone rispetto ai non fumatori che non hanno il fattore di rischio.

Un semplice esame del sangue sulla base di questi risultati sarà in grado di rilevare i fumatori che sono a rischio particolarmente elevato di sviluppare il cancro ai polmoni.




Le scoperte, fatte dal Prof. Zvi Livneh e Dr. Tamar Paz-Elizur del Dipartimento di Chimica Biologica, sono il risultato di molti anni di ricerche condotte sul ruolo dei meccanismi di riparazione del DNA nel cancro. Gli scienziati si sono concentrati sul cancro del polmone, uno dei tumori più comuni e più letali, responsabile del 30% di tutte le morti per cancro. Negli Stati Uniti da soli ci sono 160.000 nuovi pazienti ogni anno. Il fumo è la principale causa di cancro ai polmoni, e il 90% dei malati di cancro al polmone sono fumatori ricoverati. Tuttavia, solo il 10% dei forti fumatori sviluppano la malattia, suggerendo il coinvolgimento di una suscettibilità genetica personale. Livneh colpito una collaborazione con il Dr. Meir Krupsky del Chaim Sheba Medical Center per determinare se questo suscettibilità è causato da una ridotta capacità di riparare i danni del DNA.

Il nostro DNA è danneggiato circa 20.000 volte al giorno da fattori come la luce solare, fumo e reazioni all'interno del corpo. Se lasciato non riparata, danni al DNA possono portare al cancro. Fortunatamente il corpo ha una scorta di enzimi che hanno la funzione di riparazione del DNA. Questi enzimi scansione del DNA e rilevare i danni utilizzando sistemi di sensori sofisticati. Al rilevamento di danni, enzimi eseguono un "operazione" sul DNA, tagliare la parte danneggiata e la sua sostituzione con uno nuovo DNA. Così l'efficienza dei sistemi di riparazione è critico per la prevenzione del cancro.

Livneh e la sua squadra concentrata su uno specifico enzima di riparazione del DNA, denominato OGG1 (8-oxoguanine glicosilasi DNA 1). Questo enzima di riparazione elimina le parti di DNA danneggiate da molecole tossiche chiamate radicali dell'ossigeno, che si trovano nel fumo di tabacco. Il team ha sviluppato un nuovo esame del sangue che ha permesso loro di misurare il livello di attività di OGG1. Usando questo metodo, i ricercatori hanno scoperto che il 40% dei pazienti affetti da cancro del polmone hanno bassi livelli di attività OGG1, a differenza di solo il 4% della popolazione generale.

Questi e altri risultati pubblicati nello studio mostrano che basse risultati dell'attività OGG1 in alta suscettibilità al cancro: 5-10 volte di più di quelli la cui attività OGG1 è normale. Il fumo aumenta il rischio, dal momento che provoca più danni per gli enzimi di riparazione del DNA, tra cui OGG1, per risolvere. I fumatori che hanno un basso livello di attività OGG1 stati trovati ad avere il maggior rischio di cancro ai polmoni, per quanto 120 superiore rispetto ai non fumatori con livelli normali di attività OGG1.

Questi risultati suggeriscono che una parte consistente dei casi di cancro al polmone potrebbe derivare da una combinazione di fumo e di attività OGG1 ridotta.

Se è così, allora i fumatori di screening per l'attività low OGG1 li aiuterà a prendere decisioni più informate per smettere di fumare. Naturalmente, anche i fumatori con normale attività OGG1 sono a un maggiore rischio di ammalarsi di cancro al polmone rispetto alla popolazione generale e il test del sangue non farà in modo che non ottengono la malattia. Inoltre, il fumo provoca altri tipi di cancro e le malattie cardiovascolari, la cui relazione all'attività OGG1 è ancora sconosciuta.

Il team Weizmann comprendeva anche Dr. Sara Blumenstein e Dalia Elinger. L'analisi statistica è stata condotta dal Dr. Edna Schechtman da Ben-Gurion University.

La ricerca del Prof. Zvi Livneh è supportata dal Dolfi e Lola Ebner Centro per BiomedicalResearch, l'Istituto Levine di scienza applicata e la Moross Istituto MD per la Ricerca sul Cancro.

Prof. Livneh è l'operatore storico del Professorial Cattedra Maxwell Ellis in ricerca biomedica.

Il Weizmann Institute of Science di Rehovot, Israele è uno degli istituti di ricerca multidisciplinare di alto rango del mondo. Celebre per la sua ampia esplorazione delle scienze naturali ed esatte, l'Istituto è sede di 2500 scienziati, studenti, tecnici e personale di supporto. Attività di ricerca dell'Istituto la ricerca di nuovi modi per combattere le malattie e la fame, l'esame di questioni importanti in matematica e informatica, sondando la fisica della materia e dell'universo, la creazione di nuovi materiali e lo sviluppo di nuove strategie per proteggere l'ambiente.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha