New comprensione di come 'interruttore chimico' che aumenta il rischio di ictus e malattie cardiache rischio è acceso

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il lavoro è stato condotto da un team presso l'Università di Leicester, in collaborazione con l'Università di Cardiff, di indagare il 'interruttore biochimico' identificato come il recettore P2X1.

Lead ricercatore professor Richard Evans, dell'Università di Leicester Dipartimento di Fisiologia Cellulare e Farmacologia, ha detto: "recettori P2X1 sono molecole proteiche espresse sulle piastrine del sangue, che sono cellule coinvolte nella coagulazione del sangue I farmaci che bloccano questi recettori hanno il potenziale di ridurre." Pericoloso "coagulazione del sangue che porta a ictus e attacchi cardiaci.




"La nostra ricerca ha esaminato come il recettore P2X1 è" accesa ". In studi biochimici e purificare il recettore P2X1 e utilizzando un microscopio elettronico che abbiamo 'visualizzato' il recettore e rilevato cambiamenti nella sua forma quando è attivato.

"Il recettore P2X1 è costituito da tre parti uguali e abbiamo dimostrato che l'attivazione porta a queste torsioni contro l'un l'altro. Abbiamo scoperto che se abbiamo chiuso chimicamente il recettore per fermare questa torsione, quindi il recettore P2X1 potrebbe non essere completamente attivato.

"Questo è importante in quanto dà la prima visione realistica di come questi nuovi recettori sono attivati.

"Questo lavoro servirà a sviluppare farmaci che possono fermare il recettore P2X1 essere" acceso "e sarebbe utile per prevenire ictus e infarto."

La svolta è stata pubblicata negli Atti della National Academy of Sciences. Il progetto di ricerca è stato condotto presso l'Università di Leicester nel Dipartimento di Fisiologia Cellulare e Farmacologia e con Ralf Schmid presso l'Università di Leicester Dipartimento di Biochimica, insieme a Mark Young dell'Università di Cardiff. Lo studio è stato finanziato dal Wellcome Trust e la British Heart Foundation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha