New Drug Blocchi Influenza, Compresi aviaria Virus

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'apertura di un nuovo fronte nella guerra contro l'influenza, i ricercatori della University of Wisconsin-Madison hanno segnalato la scoperta di un nuovo composto che conferisce un'ampia protezione contro i virus influenzali, tra cui l'influenza aviaria mortale.

Il nuovo lavoro, riportato in linea questa settimana (4 ottobre 2006), nel Journal of Virology, descrive la scoperta di un peptide - una piccola molecola proteica - che blocca efficacemente il virus dell'influenza di attaccarsi e entrare nelle cellule del suo ospiterà, vanificando la sua capacità di riprodurre e di infettare nuove cellule.

La nuova scoperta è importante perché potrebbe mettere a disposizione una classe di nuovi farmaci antivirali per prevenire e curare l'influenza in un momento in cui la paura di una pandemia globale è accentuata e disponibili farmaci antivirali stanno perdendo la loro potenza.




"Questo ci dà un altro strumento", dice Stacey Schultz-Cherry, un professore di UW-Madison di microbiologia medica e immunologia e il senior autore del nuovo rapporto. "Stiamo perdendo rapidamente le nostre antivirali".

Il nuovo farmaco, che è stato testato su cellule in coltura e nei topi, conferire una protezione completa contro le infezioni ed era altamente efficace nel trattamento di animali nelle prime fasi di infezione. Animali infetti non trattati tipicamente sono morti in una settimana. Tutti gli animali infetti trattati con piccole dosi di farmaco al momento della comparsa dei sintomi sopravvissuti.

"Il pretrattamento con (il peptide) ha fornito il 100 per cento di protezione contro numerosi sottotipi (di influenza), compresi i virus H5N1 ad alta patogenicità ...", secondo il Journal of Virology rapporto.

Il nuovo farmaco, noto come "entry blocker," è un frammento di una proteina umana grande cui ruolo nella biologia è aiutare cose passano attraverso le membrane come quelle che incapsulano cellule.

Anche se il meccanismo preciso del peptide per contrastare l'influenza ancora da decifrare, sembra funzionare bloccando il virus 'capacità di agganciare una molecola di superficie cellulare chiave che il virus utilizza per ottenere all'interno delle cellule. Per sopravvivere e riprodursi, i virus devono avere accesso alle cellule dove si fanno nuove particelle infettive di infettare ancora più celle in una cascata di infezione.

Il team scientifico ha sottolineato che, mentre il nuovo farmaco mostra una grande promessa, molto lavoro resta da determinare il dosaggio ottimale, efficacia e la sicurezza prima che il farmaco può essere testato in un paziente umano. Una possibilità è che il nuovo agente potrebbe essere utilizzato come parte di un cocktail anti-influenza di droghe, molto simili a quelli utilizzati per il trattamento dell'infezione da HIV. La squadra spera di spostare la ricerca in fase preclinica il più rapidamente possibile.

Attualmente, ci sono alcuni farmaci antivirali efficaci sul mercato per l'influenza, ma stanno cominciando a mostrare segni che stanno perdendo la loro efficacia, e gli scienziati e gli operatori sanitari temono che il virus dell'influenza, e in particolare il virus dell'influenza aviaria H5N1, si evolveranno al punto farmaci esistenti non sono più efficaci. Farmaci guida sul lavoro mercato sia impedendo la replicazione del virus all'interno della cellula o impedire il rilascio del virus dalla cellula.

Il peptide trovato dal gruppo Wisconsin sembra funzionare in un modo completamente diverso.

"Attacca una parte completamente diversa del ciclo di vita del virus", spiega Curtis R. Brandt, un co-autore dello studio e professore UW-Madison di microbiologia medica e immunologia e di oculistica e scienze visive. "Il virus non può nemmeno entrare nella cellula. Il peptide è bloccare la primissima fase di infezione."

I farmaci antivirali sono considerati una linea critica di difesa in caso di epidemia di influenza o pandemia. I vaccini sono la difesa più importante, ma nuovi vaccini devono essere personalizzate in risposta ad un focolaio di malattia e può richiedere fino a un anno per elaborare e produrre il vaccino in quantità. I farmaci antivirali, è previsto, sarebbero stati utilizzati per acquistare tempo per produrre un vaccino in caso di pandemia influenzale.

E una possibilità intrigante, gli scienziati Wisconsin aggiungono, è che il farmaco potrebbe essere in grado di contribuire a stimolare una risposta immunitaria di influenza come il peptide non è riuscito a bloccare tutte le particelle del virus nei loro esperimenti. A poche particelle virali persistenti, pur non abbastanza per fare un paziente malato, potrebbe dare il sistema immunitario del modello virale ha bisogno di montare una risposta efficace, proprio come un vaccino.

Sono stati osservati Le qualità-influenzali vanificando del peptide dopo peptidi simili furono trovati da Brandt e colleghi di smettere di herpes virus simplex.

Il lavoro del Wisconsin è stato sostenuto da sovvenzioni dal Scuola UW-Madison di Medicina e Sanità pubblica istruzione e della ricerca, il National Institutes of Health e il Defense Advanced Research Projects Agency.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha