New gene soppressore del tumore faciliterà la rilevazione di persone a rischio di cancro della pelle

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Negli esseri umani, ne sappiamo di più di 700 geni oncosoppressori, ma solo alcuni di loro a prevenire lo sviluppo del cancro della pelle. Abbiamo identificato un altro gene soppressore del tumore, il cui danno aumenta certamente il rischio di cancro della pelle, almeno in un topo modello ", afferma Dr Tomasz Wilanowski dell'Istituto Nencki.

Il cancro è attualmente una delle malattie più letali e più comuni. Secondo i dati statistici dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno più di 8 milioni di persone muoiono di cancro in tutto il mondo. Quindi capire le cause di questa malattia e lo sviluppo di metodi efficaci di prevenzione e terapia del cancro sono di grande importanza sociale.




Nel 1998, il Dr. Wilanowski identificato, clonato e descritto un nuovo gene umano. GRHL1 (Grainyhead-like 1) ha dimostrato di essere un fattore di co-responsabile della formazione della grande organo umano: la pelle. Questo ha permesso al team di ricerca polacco-australiana di effettuare esperimenti su l'influenza di questo gene sull'incidenza di cancro della pelle.

"I test che abbiamo condotto di recente nel nostro laboratorio, non lasciano dubbi. Nei topi di controllo, gravi tumori della pelle sviluppati nel 7% della popolazione. In topi knockout, cioè, in topi privi del gene GRHL1 funzionale, tali tumori apparso in ben il 33% dei casi ", dice dottorando Michal Mlacki dell'Istituto Nencki, autore principale dello studio, che è stato appena pubblicato in una nota rivista scientifica PLoS ONE.

I ricercatori dell'Istituto Nencki sottolineano che questi numeri non possono essere applicate automaticamente alla popolazione umana. "Anche se il mouse e umano sono molto simili in termini di genetica e la fisiologia, sono ancora diversi organismi. I topi sono solo modelli di ricerca di patologie umane e facilitare una migliore comprensione dei processi patologici", dice Michal Mlacki.

"Oggi non possiamo ancora inequivocabilmente rispondere alla domanda se le persone con un gene GRHL1 difettoso sarà cinque volte più probabilità di sviluppare il cancro della pelle non-melanoma, come accade nei topi, o se il rischio di questa malattia aumenterà di quattro volte, o sei volte. Studi sulla determinazione della portata della maggior rischio della popolazione umana hanno appena iniziato ", osserva il dottor Wilanowski.

Trovare un nuovo gene soppressore del tumore è il primo passo verso lo sviluppo di test per rilevare difetti gene GRHL1 nei bambini e negli adulti. In futuro, le persone consapevoli del loro difetto genetico potrebbero prendere misure preventive per ridurre il rischio di cancro della pelle, per esempio, evitando lampade abbronzanti, opportunamente vestirsi in una giornata di sole o l'uso di creme efficacemente bloccando i raggi ultravioletti.

"Gene stessa è solo il veicolo di informazioni. E 'la proteina codificata che è responsabile per l'effetto anti-cancro del gene GRHL1. Ora che sappiamo che le funzioni di questa proteina, vorremmo trovare un modo per stimolare la sua attività in il corpo umano. E questo è il modo non solo di prevenzione, ma anche per futuri farmaci che possono essere somministrati ai pazienti ", dice il Dott Wilanowski.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha