New Light On lunga data Mistero mediche che possono link Cardiovascular Disease, Osteoporosi e forse anche il morbo di Alzheimer

Maggio 1, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un progetto di ricerca della Rice University ha portato gli scienziati a bordo di comprendere un mistero medico di lunga data che può collegare le malattie cardiovascolari, l'osteoporosi e forse anche il morbo di Alzheimer. E per questo, possiamo ringraziare il topo.

Il recente documento in Arteria ricerca da Rice biologo evoluzionista Michael Kohn ei suoi rapporti di squadra che hanno scoperto che i ratti comuni con una mutazione genetica hanno sviluppato una resistenza al veleno per topi, aka warfarin. Questa è una buona notizia per i topi, ma ha un prezzo. La mutazione lascia anche loro suscettibili di calcificazione delle arterie e, potenzialmente, l'osteoporosi.

La scoperta è certamente una buona notizia per gli esseri umani.




Nel gene mutato, i ricercatori hanno scoperto quello che potrebbe essere il legame che risolve il paradosso calcificazione, l'associazione sconcertante tra malattie del metabolismo osseo e calcificazione vascolare che ha eluso i ricercatori per anni. Kohn, un assistente professore di ecologia e biologia evolutiva, ha collaborato con Roger Price del Baylor College of Medicine e Hans-Joachim Pelz della Julius Kuehn Institute in Germania.

Kohn detto buona parte della risposta sta nel ciclo della vitamina K, che è noto per regolare la coagulazione del sangue - coagulazione. E 'anche sospettato di aiutare mantenere il calcio fuori dei vasi del corpo e nelle sue ossa, che ha particolari conseguenze per le donne in post-menopausa, per i quali la perdita di densità ossea è un problema fastidioso.

Warfarin è servito a lungo gli esseri umani come un medicinale chiamato coumadin, perché interferisce con il ciclo di vitamina K. In dosi regolamentati, si assottiglia il sangue, riducendo la sua capacità di coagulo, aiutando a prevenire attacchi di cuore, ictus e coaguli di sangue.

In dosi più grandi, una volta eccelleva come veleno per topi; topi che ingerito il veleno sarebbe semplicemente morire dissanguato. Ma una mutazione nel gene VKORC1 efficacemente blocchi di interferenze.

"Ho la sensazione che la mutazione precedette l'introduzione di warfarin,", ha detto Kohn. "Ma era raro, perché provoca effetti collaterali. Non è una mutazione vantaggiosa meno che non sia esposto a warfarin."

Ratti avvelenamento senza mutazione li uccisero, mentre quelli con la mutazione moltiplicato. "E questi ratti, in assenza di veleno, soffrono di malattie cardiovascolari - proprio come facciamo noi", ha detto Kohn, aggiungendo che i reni di ratti nello studio erano "calcificato in una misura che è scioccante."

La sua speranza è che il gene equivalente nell'uomo risulta essere la chiave per un certo numero di mali.

"Come si guarda a esseri umani, questo calcificazione delle arterie è, ho il sospetto, un presupposto molto importante per la trombosi e ictus. Quindi, per trovare un effetto così forte è stato scioccante per noi. Abbiamo avuto un momento difficile la pubblicazione del documento, perché la gente potrebbe aver pensato era troppo bello per essere vero, che si può spiegare l'effetto a tal punto, cercando in un solo gene. "

Kohn ei suoi colleghi hanno iniziato uno studio sull'osteoporosi in ratti che hanno la mutazione, ed i primi risultati sono promettenti. "La previsione è topi mutanti hanno una densità ossea inferiore. E credo che se si completa e confermiamo che pure, sarebbe un importante" passo avanti. Ciò significa che un gene, una mutazione, spiega il cosiddetto paradosso calcificazione. "

Infine, egli ha osservato, i malati di Alzheimer tendono a essere carenti di vitamina K, che apre nuove strade per ulteriori studi. "Ci potrebbe essere una mutazione che spiega l'osteoporosi, l'arteriosclerosi e il morbo di Alzheimer? Sarebbe enorme", ha detto Kohn.

"Penso che il percorso del ciclo di vitamina K è sottovalutato in termini di importanza per alcune di queste malattie. Gas6 è una vitamina K proteina espressa nel cervello, e ci sono molte più proteine ​​vitamina K-dipendenti che non conosciamo . La domanda è, se la capacità di riciclaggio del ciclo vitamina-K è ridotto, come molte di queste proteine ​​non può fare quello che si suppone di fare?

"Penso che abbiamo alcune sorprese in serbo."

Kohn ha detto che è gratificante sapere che la biologia evoluzionistica può contribuire a preparare la strada alla medicina personalizzata. Accredita i risultati ormai pubblicati con aiutandolo atterrare un recente concessione di 900 mila dollari dal National Institute of Heart Lung malattia del sangue presso il National Institutes of Health. Kohn ora userà mutanti e normali topi di trovare altri geni che rispondono a warfarin, con due scopi: primo, per vedere se i ratti hanno reclutato altri geni per combattere i veleni che sono più potenti, e in secondo luogo, per raggiungere l'obiettivo finale di Fine- dosi di sintonia di Coumadin per gli esseri umani.

(0)
(0)
Articolo precedente Link Building - Go for Gold
Articolo successivo Esclusivi Servizi SEO

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha