New mieloma multiplo trattamento indotta totale remissione Nel 33 per cento dei pazienti


Uno studio, condotto dal Dr. Laura Rosiсol, ricercatore del gruppo Haematooncology dell'ospedale Clнnic-IDIBAPS (Barcelona) in collaborazione con il dottor Joan Blade, ricercatore nello stesso gruppo, somministrati alternativamente due farmaci (Bortezomid e desametasone) prima di effettuare autologo di midollo osseo trapianti. L'obiettivo di questa seconda fase di prova è stato quello di valutare la frequenza del trattamento complessivo di risposta, la sua tossicità nei pazienti, la possibilità di recupero delle cellule staminali innate, e la cinetica di reazione che viene calcolata misurando le concentrazioni di M-proteine ​​nel siero e nelle urine. M-proteine ​​è associata con la presenza di mieloma.

Questo lavoro di ricerca, svolto nel quadro della rete PETHEMA, è stato coordinato da Ospedale Clнnic de Barcelona e ha avuto la partecipazione di otto più ospedali spagnoli: Ospedale tedeschi Trias i Pujol, Ospedale Clнnico Salamanca, Hospital de Sant Pau, Ospedale Clнnico de Madrid , Ospedale La Princesa, Ospedale 12 de Octubre e Hospital La Fe. Un totale di 40 pazienti tra i 41 ei 65 anni con nuova diagnosi di mieloma multiplo hanno partecipato a questo studio. Tutti loro sono stati sottoposti a sei cicli di trattamento con una pausa di 10 giorni tra ogni e sono stati somministrati Bortezomid o Desametasone alternativamente.

Questo studio ha mostrato fatti molto rilevanti. Il primo fatto degno di nota è che c'è stata una riduzione globale della concentrazione di proteina M sia nelle urine e nel plasma, con una riduzione globale delle cellule tumorali. Così, un effetto anti-mieloma altamente efficiente è stato osservato, e l'indice di risposta trapianto autologo postale è stato favorevole: una risposta del 94%, un terzo dei quali (33%) era di risposta completa (CR) e 22% era molto buona parziali Risposta (VGPR).




Un altro risultato sorprendente è la velocità alla quale l'effetto è stato raggiunto - ossia la massima riduzione M-proteina è stata rilevata entro i primi quattro cicli di trattamento. Va ricordato che i primi due cicli già causato una riduzione del 82%. Questi risultati impostare la base per ulteriori studi clinici per ridurre il numero totale di cicli di farmaci precedenti. Un cambiamento del genere negli orientamenti terapeutici non solo di anticipare il trapianto, ma sarebbe anche tradursi in riduzione sia dei costi economici e farmaci.

Ultimo ma non meno importante, la buona tolleranza trattamento osservato e l'ampio recupero di cellule staminali del midollo osseo rafforzano questa terapia come la migliore opzione contro il mieloma multiplo prima del trapianto autologo.

Chi mieloma multiplo

Il mieloma multiplo è un tipo di tumore del midollo osseo, che consiste nella proliferazione abnorme di cellule plasmacellule producono anticorpi --blood che aiutano immunitario a combattere le malattie del sistema del corpo. Il trattamento di questo tipo di cancro è costituito da una terapia provocare una diminuzione delle cellule tumorali precedente successo autologo di midollo osseo cellule staminali trapianto.

La terapia pre-trapianto utilizzato fino pazienti ora fatti sottoposti a chemioterapia. Questa forma di trattamento non assicurava il recupero a posteriori di proprie cellule staminali del paziente, mentre causando significativo aumento dei livelli di tossicità. Per questo motivo, un certo numero di studi alternati farmaci sono stati condotti negli ultimi anni, essendo meno tossica per il paziente, molto aggressiva contro il mieloma e consentendo il recupero ottimale delle cellule staminali.

Un esempio è lo studio che ha utilizzato Talidomide e Bortezomid. In primo luogo la FDA ha approvato l'uso di talidomide in combinazione con desametasone (Rajkumar SV et al), ma il trattamento solo dato una remissione totale leggermente rialzata e nessun miglioramento generale è stato osservato dopo il trapianto. In un secondo caso, Bortezomid è stato somministrato insieme con Desametasone (Jagannath et al). I risultati totali di remissione sono stati notevoli, ma i livelli di tossicità nei pazienti era ancora troppo elevato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha