New ormone più azione intestinale corregge il diabete

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

GLP-1 (peptide glucagone-simile 1) e GIP (peptide inibitorio gastrico) sono ormoni che si formano dal tubo digerente e che l'assunzione di cibo e di controllo numerosi processi metabolici. Quando il glucosio (zucchero) è ingerito, questi ormoni inducono in primo luogo ad un aumento rilascio di insulina e conseguente riduzione della glicemia, ma anche influenzare la regolazione dell'appetito e la combustione dei grassi.

Alcune delle azioni, che vengono combinati in una molecola per la prima volta, sono già in uso per il trattamento del diabete di tipo 2. GLP-1 analoghi, nonché DPP4 (dipeptidil peptidasi 4 inibitori), che si pensa di migliorare GLP-1 azione, sono utilizzati per ridurre lo zucchero nel sangue. Un team HMGU e TUM guidato dal Dr. Brian Finan e Prof. Dr. Matthias Tschцp al Helmholtz Diabetes Center, lavorando con Richard dimarchi da Indiana University e colleghi presso l'Università di Cincinnati, sono riusciti a sviluppare una struttura molecolare che unisce la effetti dei due ormoni. Queste nuove molecole stimolano contemporaneamente due recettori (GLP-1 e GIP) e di conseguenza massimizzare gli effetti metabolici rispetto a ciascuna delle singole molecole, o farmaci attualmente disponibili che sono basate su singoli ormoni intestinali.




Il GLP-1/GIP co-agonisti appena scoperte portano a migliori livelli di zucchero nel sangue e ad una significativa perdita di peso e più bassa di grassi nel sangue. Soprattutto, i ricercatori hanno osservato che la nuova sostanza anche migliorato il metabolismo negli esseri umani, in aggiunta agli effetti benefici hanno scoperto in vari modelli animali. Allo stesso tempo, vi sono indicazioni che i possibili effetti, la più frequente delle quali disturbi gastrointestinali, sono meno comuni e meno pronunciato con questo approccio che con i singoli ormoni.

"I nostri risultati ci danno ulteriore fiducia che il nostro approccio combinatorio di modulare centri regolatori del cervello tramite segnali ormonali budello naturale ha un potenziale superiore per un trattamento del diabete di trasformazione", spiega il Prof. Tschцp. Si aggiunge una nota di cautela però: "Eppure, questo approccio deve passare attraverso molti anni di intensa ricerca, test clinici, e le valutazioni di sicurezza, prima di queste sostanze possono essere disponibili per i pazienti." Dr. Finan, il primo autore dello studio, sottolinea che ci può essere potenziale senza precedenti: "Siamo molto entusiasti di questo nuovo approccio agent multifunzionale e crediamo che potrebbe diventare parte integrante di una nuova generazione di terapie personalizzate per tipo diabete 2, come il rapporto tra i punti di forza del segnale GLP-1 e GIP potrebbero essere regolati a seconda delle esigenze individuali dei pazienti. " Gli studi che sono stati appena pubblicati in Science Translational Medicine sono perfettamente allineati con l'obiettivo di ricerca pari ad Helmholtz Zentrum Mьnchen, socio del Centro tedesco per la ricerca del diabete (DZD), che è quello di stabilire nuovi approcci alla diagnosi, terapia e prevenzione delle principali malattie diffuse di civiltà e di sviluppare ulteriormente questi approcci il più rapidamente possibile nel contesto della ricerca traslazionale, al fine di fornire vantaggi specifici per la società.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha