New soglia ottimale di screening per il diabete gestazionale in gravidanze gemellari

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una complicanza comune, il diabete gestazionale colpisce circa il 6-7% delle donne in gravidanza. Attualmente, lo screening viene effettuato in due fasi per aiutare a identificare i pazienti più a rischio; tuttavia, i livelli suggeriti per ulteriori test sono basati su dati gravidanza singola. Ora i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da gravidanze gemellari e hanno determinato che la ottimale prima cutoff passo per lo screening ulteriore sembra essere un livello di zucchero nel sangue pari o superiore a 135 mg/dL per le donne che trasportano i gemelli. I loro risultati sono pubblicati nel Journal of Obstetrics & Gynecology.

Diabete mellito gestazionale (GDM) si crede di essere causato da un aumento dei livelli di lattogeno umana placentare, estrogeni, cortisolo, prolattina, e progesterone. GDM è legata a diversi esiti avversi alla nascita come la preeclampsia, macrosomia, ferita di nascita, e parto cesareo. A causa dei possibili effetti negativi, lo screening per GDM è una componente importante della cura prenatale.

Rappresentano circa il 3,3% di tutti i nati vivi negli Stati Uniti, gravidanze gemellari attuali sfide mediche uniche; Tuttavia, la maggior parte dei dati disponibili in materia di soglie di test GDM sono basati su gravidanze singole. Dal momento che trasportano gemelli amplifica i normali cambiamenti fisici che accompagnano la gravidanza, un team di ricercatori della Scuola di Medicina Icahn al Monte Sinai e la School of Medicine di New York University si proponeva di individuare il taglio di screening più efficace per le donne in gravidanza di due gemelli.




Attualmente, il Congresso americano degli ostetrici e ginecologi sostiene un approccio diagnostico in due fasi. Le donne sono proiettati tra 24-28 settimane, con un non a digiuno di 1 ora 50-g challenge test di glucosio (GCT). Se un paziente supera la soglia raccomandata (tra ≥130 mg/dL e ≥140 mg/dL), ulteriori test viene eseguita per diagnosticare o escludere GDM.

In questo studio, i medici hanno analizzato i dati di 475 donne in gravidanza di due gemelli che sono stati trattati al loro ospedali tra il 2005 e il 2013. In particolare, si sono concentrati su tre possibili soglie di taglio per il GCT: ≥130 mg/dL, ≥135 mg/dL, e ≥140 mg/dL. I ricercatori hanno riscontrato che la soglia ottimale per la 50-g di screening GCT 1 ora era ≥135 mg/dL. I dati hanno rivelato che i 130 mg/dL cutoff non ha mostrato alcun valore predittivo aggiuntivo, ma è aumentato il tasso positivo di test. Il 140 mg/dL cutoff avrebbe mancato di individuare 6,5% dei pazienti con GDM.

"Con la crescente prevalenza di gravidanze gemellari, capire come migliorare schermata di GDM è importante in questa popolazione a causa delle circostanze uniche che possono mettere questo gruppo a maggior rischio di sviluppo di insulino-resistenza, così come la loro fisiologia alterata, che limiterebbe la capacità di estrapolare da dati derivati ​​da gravidanze singole ", dice ricercatore Nathan S. Fox, MD, Professore Associato Clinica, Ostetricia, Ginecologia e riproduttiva Science, Icahn Scuola di Medicina Mount Sinai. "Abbiamo scoperto che la soglia ottimale GCT sembra essere ≥ 135 mg/dL. Questo taglio ha prodotto una sensibilità del 100% solo con un test positivo tasso del 28,6%."

Mentre la diagnosi precoce e lo screening sono essenziali per il trattamento e il controllo di GDM efficace, test di follow-up non necessari può causare stress mentale per la madre e il risultato in ulteriori spese out-of-pocket. "Al contrario di un taglio di ≥130 mg/dL, un taglio di ≥135 mg/dL potrebbe potenzialmente diminuire i costi e l'ansia, senza diminuire la sensibilità del test", spiega il dottor Fox.

Per ora, questo studio rappresenta un primo passo importante per affrontare le differenze distintive tra GDM in gravidanze gemellari e Singleton, ma sono necessarie ulteriori ricerche per sviluppare appieno le linee guida per servire al meglio le mamme che trasportano i gemelli. "C'è ancora molto da imparare in materia di GDM in gravidanze gemellari che potrebbero essere affrontati con i futuri studi prospettici", conclude il dottor Fox. "Sono necessarie ulteriori ricerche in gravidanze gemellari per confermare questi risultati in altre popolazioni, come pure per stabilire ottimale GDM screening e trattamento paradigma in gravidanze gemellari."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha