New superbug supera i tassi di infezione da MRSA negli ospedali di comunità

Giugno 3, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mentre i metodi di prevenzione sembrano aiutare a ridurre i tassi di infezione ospedaliera da MRSA, un batterio resistente agli antibiotici mortale, un nuovo superbug è in aumento, secondo la ricerca dal Duca Infection Control Outreach Network.

Nuovi dati mostra infezioni da Clostridium difficile sono superando Staphylococcus aureus (MRSA), infezioni meticillino-resistenti negli ospedali di comunità.

"Abbiamo scoperto che le infezioni da MRSA sono diminuiti costantemente dal 2005, ma le infezioni C. difficile sono aumentati dal 2007", ha dichiarato Becky Miller, MD, un malattie infettive colleghi della Duke University Medical Center.




C. difficile è un batterio resistente multi-farmaco che provoca diarrea e in alcuni casi potenzialmente letale infiammazione del colon. Le infezioni sono attualmente trattati con uno dei due antibiotici. Ma le ricadute sono frequenti e si verificano in un quarto dei pazienti, nonostante il trattamento, secondo Miller.

"Questa non è una malattia fastidio", ha detto Daniel Sexton, MD, direttore del Duke Infection Control Outreach Network (DICON). "Una piccola percentuale di pazienti con C. difficile può morire, nonostante il trattamento. Inoltre, è probabile che l'uso di routine di detergenti a mano contenenti alcol per prevenire le infezioni da MRSA non impedisce contemporaneamente le infezioni dovute a C. difficile."

Miller e il suo team hanno valutato i dati provenienti da 28 ospedali in DICON, una collaborazione tra il duca e 39 ospedali di comunità si trova in Georgia, North Carolina, South Carolina, e Virginia. Il gruppo cerca di migliorare i programmi di controllo delle infezioni per la compilazione dei dati sulle infezioni che si verificano negli ospedali membri, individuare le tendenze e le aree di miglioramento, e di istruzione permanente e la leadership ai fornitori comunitari.

Nel corso di un periodo di 24 mesi, ci sono stati 847 casi di infezioni da C. difficile nei 28 ospedali e il tasso di infezione da C. difficile è stata del 25 per cento superiore al tasso di infezione da MRSA.

Miller ha presentato i suoi risultati alla quinta conferenza internazionale Decennale on Healthcare-Associated Infections il 20 marzo ad Atlanta, Georgia.

"C. difficile è molto comune e merita più attenzione", ha detto. "La maggior parte delle persone continuano a pensare di MRSA come il grande, cattivo superbug. Sulla base dei nostri dati, possiamo vedere che questo modo di pensare, insieme a metodi di prevenzione, sarà necessario modificare."

In passato, gli ospedali sono stati concentrati su MRSA e sviluppato i loro metodi di prevenzione sul MRSA come la questione, Sexton ha detto.

"Ho sempre pensato che abbiamo bisogno di essere alla ricerca di più globalmente a tutti i problemi e queste nuove informazioni su C. difficile fornisce più dati a sostegno di questa," ha detto.

C. difficile è stata una bassa priorità per gli ospedali, ma ora è una priorità relativamente importante, Sexton ha detto.

"La chiave è lo sviluppo di metodi di prevenzione volte a C. difficile, pur mantenendo il successo che abbiamo avuto con MRSA", ha detto Miller.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha