New Way To Fix Perdite mitrale Heart Valves sicuro in fase di test iniziali, studio mostra

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova tecnica chirurgica per riparare perdite valvole mitrale nei pazienti con insufficienza cardiaca è stata valutata come sicuro in uno studio riportato in circolazione: Interventi cardiovascolari.

In un piccolo studio che si è concentrato sulla fattibilità e la sicurezza, i ricercatori hanno osservato miglioramenti in insufficienza mitralica in pazienti trattati con successo con un impianto reversibile chiamato sistema (PTMA®) percutanea transvenosa mitrale annuloplastica. *

"Insufficienza cardiaca prevalenza sta peggiorando, e sappiamo che il risultato di insufficienza cardiaca congestizia è peggiore quando rigurgito mitralico è presente", ha detto Stefan Sack, MD, Ph.D., autore principale dello studio e direttore della cardiologia, pneumologia e intenso cura a Schwabing Hospital di Monaco di Baviera, in Germania.




La valvola mitrale controlla il flusso di sangue dalla camera superiore sinistra (atrio sinistro) del cuore nella camera sinistra inferiore (ventricolo sinistro). In caso di perdite della valvola mitralica, una condizione nota come rigurgito mitrale si verifica dove piccole a grandi quantità di flusso di sangue indietro nell'atrio sinistro piuttosto che l'aorta e successivamente al resto del corpo. Questa condizione comune può portare a insufficienza cardiaca congestizia o peggiorare l'insufficienza cardiaca esistente. Precedenti studi hanno chiaramente dimostrato la relazione di rigurgito mitralico con la malattia e la morte in pazienti con insufficienza cardiaca.

Il sistema PTMA® costituito da un dispositivo di riparazione contenuta all'interno di un catetere. Il catetere viene infilato attraverso una vena nel seno coronarico, che poggia sul retro del cuore e raccoglie la maggior parte del sangue di ritorno dal cuore. Il catetere viene spinto fino alla mitrale, un anello fibroso che circonda la valvola mitrale, ed ancora il dispositivo in posizione.

Piccoli, aste metalliche sagomate realizzate in una lega di nichel-titanio vengono inseriti nel catetere. La combinazione cambia la forma del mitrale e della valvola permette due volantini per chiudere più strettamente e prevenire perdite di sangue.

Nello studio, Sacco e colleghi di uno canadese e quattro centri europei valutati 27 pazienti divisi in quattro gruppi tra aprile 2006 e il novembre 2007. età media dei pazienti era di 70. I ricercatori hanno fatto miglioramenti dispositivo e raffinato le loro tecniche di diagnosi e di impianto tra ogni successiva gruppo.

Nove pazienti hanno ricevuto protesi PTMA®, ma ricercatori hanno rimosso quattro dispositivi - uno a causa di frattura e tre perché avevano cambiato posizione.

Nessun decesso, infarto, ictus o interventi chirurgici di emergenza si è verificato tra i 27 pazienti. Quattro pazienti hanno sofferto di almeno un evento avverso grave - tra cui la polmonite, disfunzione renale temporanea o un accumulo anomalo di liquido intorno al cuore.

Se dimostrato efficace, il sistema PTMA® potrebbe ridurre significativamente i rischi associati con la riparazione chirurgica della valvola mitrale. Oggi, l'operazione richiede l'apertura del torace e mettere il paziente su una macchina cuore-polmone, che comporta qualche rischio di infarto e ictus durante l'intervento chirurgico, e le infezioni, problemi polmonari e cardiaci irregolari batte dopo.

Tuttavia, lo studio ha dimostrato che il sistema PTMA® non funziona con tutti i pazienti a causa di una serie di cause specifiche anatomiche e malattie.

I ricercatori hanno detto che è troppo presto per valutare l'impatto clinico del dispositivo.

Il team di ricerca internazionale è impegnata in Tolomeo-2, uno studio di follow-up più grande valutare l'efficacia del sistema PTMA® e confermando ulteriormente la sicurezza.

L'insufficienza cardiaca è una condizione in cui il cuore non riesce a pompare abbastanza sangue per soddisfare le esigenze del corpo. Essa ha causato o contribuito a più di 292.000 morti negli Stati Uniti nel 2005, secondo l'American Heart Association. A 40 anni, gli uomini e le donne hanno un 20 per cento rischio di sviluppare insufficienza cardiaca. Il rischio raddoppia per quelli con una pressione sanguigna di 160/90 milligrammi di mercurio (mm Hg) o superiore.

Co-autori sono Philipp Kahlert, M.D .; Luc Bilodeau, M.D .; Luc A. Pierard, M.D .; Patrizio, Lancellotti, M.D .; Victor Legrand, M.D .; Jozef Bartunek, M.D., Ph.D .; Marc Vanderheyden, M.D .; Rainer Hoffmann, M.D .; Patrick Schauerte, M.D .; Takahiro Shiota, M.D .; David S. Marks, M.D .; Raimund Erbel, M.D .; e Stephen G. Ellis, MD informativa singolo autore può essere trovato sul manoscritto.

* PTMA®-maker Viacor, Inc. ha finanziato lo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha