New WHO dati sottolinea minaccia globale del leader Child Killer del mondo: Polmonite

Marzo 16, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dati dell'Organizzazione mondiale della sanità Nuovo da pubblicare nell'edizione di questa settimana di Lancet sarà gettato nuova luce sulle due principali cause di polmonite, principale causa di morte nel mondo dei bambini sotto i 5 anni, sia a livello globale e all'interno dei paesi specifici. I risultati, che sono il primo disponibile a livello nazionale, sono tenuti a servire come uno squillo di tromba per i governi dei paesi in via di sviluppo a investire in programmi di prevenzione della polmonite.

Secondo gli studi, Streptococcus pneumoniae e Haemophilus influenzae di tipo b [Hib] infezioni prendere la vita di circa 1,2 milioni di bambini sotto i 5 anni ogni anno. Vaccini sicuri ed efficaci per fornire protezione contro entrambe le malattie. Tuttavia, l'uso del vaccino Hib ha solo di recente ampliato ai paesi a basso reddito e il vaccino pneumococcico non è ancora incluso nei programmi di immunizzazione nazionali del mondo in via di sviluppo, dove i bambini sopportano il maggior rischio per la polmonite e dove la maggior parte dei decessi infantili polmonite correlati verificano.

Streptococcus pneumoniae (Malattie da pneumococco)




I dati dello studio mostrano che, nel 2000, ci sono stati circa 14,5 milioni di casi di malattia pneumococcica in tutto il mondo, e 826 mila bambini sotto i 5 anni di età sono morti di malattia. Dei 14,5 milioni di casi da pneumococco, il 95% era attribuibile a una polmonite. Mentre la maggior parte dei casi di pneumococco (51%) sono stati trovati in Asia a causa della elevata della popolazione, si stima che il 54% dei decessi si è verificato pneumococco in Africa, dove la mancanza di vaccini, un alta prevalenza di infezione da HIV e la mancanza di accesso alle cure mediche contribuito il bilancio delle vittime.

"I nostri risultati sottolineano l'urgente necessità di sforzi di prevenzione in tutto il mondo in via di sviluppo", ha detto Kate O'Brien, autore principale dello studio e professore associato pneumococcica di Salute Internazionale presso la Bloomberg School of Public Health Johns Hopkins. "La necessità di vaccinazione e un migliore trattamento è particolarmente urgente in Africa e in Asia, che insieme rappresentano il 95% di tutte le morti da pneumococco."

I dieci paesi con il maggior numero e più grande proporzione di casi pneumococco globali erano in Asia e in Africa, e nel loro insieme rappresentano il 66% dei casi in tutto il mondo. Tra questi paesi figurano India (27%), Cina (12%), Nigeria (5%), Pakistan (5%), Bangladesh (4%), Indonesia (3%), Etiopia (3%), Repubblica Democratica del Congo (3%), Kenya (2%) e le Filippine (2%).

"Nelle aree del mondo dove l'accesso alle cure di qualità è limitata, è particolarmente necessario l'uso del vaccino pneumococcico per limitare le malattie e salvare vite umane", ha detto Thomas Cherian, Coordinatore del Programma OMS esteso di immunizzazione. "Attuare il vaccino pneumococcico è fondamentale se i paesi in via di sviluppo sono il raggiungimento dell'Obiettivo di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite 4 per la riduzione della mortalità infantile."

Nel 2000, solo gli Stati Uniti avevano iniziato l'uso di routine di vaccino pneumococcico. Entro l'agosto 2008, questo ampliato per includere 24 alto e due paesi a reddito medio-alto, ma non include alcun da Africa o in Asia, le regioni con il più alto numero di morti e casi di pneumococco. Secondo lo studio, questi 26 paesi rappresentavano meno del 0,2% delle morti pneumococco infanzia globali nel 2000 ed i bambini in questi paesi, in media, avevano un rischio 40 volte più basso di morte pneumococco rispetto ai bambini in paesi non ancora utilizzano il vaccino.

Attraverso la GAVI Alliance (http://www.gavialliance.com), i paesi a basso reddito possono accedere vaccini contro lo pneumococco presenti e future, con solo un piccolo contributo autofinanziato di soli US $ 0.15 per dose. Nel febbraio 2009, 11 paesi avevano ricevuto l'approvazione GAVI Alliance per il sostegno di introdurre il vaccino pneumococcico coniugato (PCV), di cui 8 in Africa e in Asia. Due di questi, il Ruanda e il Gambia, hanno ora avviato l'uso del PCV nei loro programmi di immunizzazione infantile di routine.

"Se pienamente implementato nei paesi GAVI-eleggibili, il vaccino pneumococcico potrebbe salvare la vita di oltre 440.000 bambini entro il 2015", ha detto il dottor Julian Lob-Levyt, CEO della GAVI Alliance. "Invitiamo tutti i paesi in via di sviluppo di applicare per questo supporto come un primo passo importante per salvare la vita dei bambini."

Haemophilus influenzae tipo b (Hib)

I risultati dello studio indicano che Hib, nel 2000, ha causato circa Hib 8,1 milioni di malattie gravi in ​​tutto il mondo e ha causato 371.000 decessi infantili. Come con la malattia da pneumococco, il più grande carico di malattia Hib si trova in Asia e in Africa. I dieci paesi con il numero più alto di morti stimato Hib nel 2000 includono India (72.000), Nigeria (34.000), Etiopia (24.000), Repubblica democratica del Congo (22.000), Cina (19.000), Afghanistan (14.000), Pakistan ( 13.000), Bangladesh (12.000), Angola (9.000) e Niger (8.000).

"L'onere della malattia Hib è sostanziale e quasi interamente vaccino prevenibili", ha detto James Watt, Associate in Salute Internazionale presso la Bloomberg School of Public Health Johns Hopkins. "Un maggiore uso di vaccino Hib potrebbe ridurre il peso globale di polmonite e la meningite infanzia e ridurre la mortalità infantile."

Molto efficace e sicuro coniugato proteina-polisaccaride Hib vaccini sono disponibili per quasi 20 anni. Questi vaccini hanno virtualmente eliminato grave malattia Hib nei paesi sviluppati e in via di sviluppo in cui sono in uso di routine. L'impiego diffuso di vaccini Hib è stato trovato per avere un impatto significativo sul carico di malattia Hib negli Stati Uniti e in Europa. Lo studio indica che tra i bambini nati nel 2000, circa 338.000 casi di Hib e 12.500 decessi sono stati evitati Hib con la vaccinazione Hib.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità e la GAVI Alliance, che sostiene l'iniziativa Hib, hanno lavorato per ampliare le forniture di vaccino Hib, ridurre i costi del vaccino e aiutare i paesi con l'introduzione del vaccino. C'è una sostanziale variabilità regionale in uso del vaccino, e lo studio suggerisce che l'uso esteso di vaccini Hib potrebbe avere notevoli vantaggi nella riduzione della mortalità infantile in tutto il mondo.

"La prevenzione dei casi di pneumococco e Hib e morti è imminente realizzabile, ma i paesi deve dimostrare la volontà politica di priorità prevenzione", ha detto Orin Levine, direttore esecutivo PneumoADIP alla Bloomberg School of Public Health Johns Hopkins. "Insieme con il contributo finanziario ora disponibile attraverso la GAVI Alliance, questi risultati forniscono paesi le informazioni di cui hanno bisogno e devono ora fornire un mandato per i politici locali e regionali per dare priorità gli investimenti nella prevenzione di polmonite."

"Queste stime forniscono l'anello mancante per i responsabili politici Paese in cerca di una giustificazione per gli investimenti in vaccini salvavita", ha detto Anne Schuchat, direttore del Centro Nazionale per le vaccinazioni e le malattie respiratorie presso i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Entrambi gli studi sono stati finanziati dalla Organizzazione Mondiale della Sanità, la GAVI Alliance e il Vaccine Fund, realizzato attraverso una collaborazione tra gli scienziati alla Bloomberg School of Public Health, della London School of Hygiene and Tropical Medicine e l'Organizzazione mondiale della sanità, Ginevra Johns Hopkins, e sarà pubblicato su Lancet (http://www.thelancet.com) il 12 settembre Per ulteriori informazioni e preventivi specifici per paese, visitare il sito http://www.who.int/immunization_monitoring/burden/en/.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha