No-lungo termine ansia, angoscia associata a basse dosi computerizzata di screening tomografia

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Esame e revisione di numerosi studi che hanno valutato gli esiti centrati sul paziente per gli individui sottoposti a tomografia computerizzata a basso dosaggio (LDCT) di screening per il tumore del polmone ha rilevato che lo screening non sembra influenzare in modo significativo la qualità complessiva legata alla salute della vita o provocare cambiamenti a lungo termine in ansia o disagio, ma che i risultati positivi nel breve termine, aumentano i livelli di pericolo.

La prova nazionale di screening del cancro del polmone ha mostrato che tre schermi LDCT annuali, a differenza di polmone normale raggi X, possono ridurre la mortalità per cancro al polmone del 20% e la mortalità complessiva del 7%, quindi è ampiamente raccomandato che gli individui di età compresa tra i 55- 80 anni, con una lunga storia il fumo di sigaretta, ≥30 pacchetti-anno, considerare lo screening annuale con LDCT. Tuttavia, non si sa come gli schermi LDCT influenzano gli esiti centrati sul paziente come angoscia, l'ansia, e la qualità della vita.

Nel numero di luglio del Journal of Thoracic Oncology (JTO), la rivista ufficiale della Associazione Internazionale per lo Studio del Cancro del Polmone, Slatore et al. sistematicamente rivisto 8215 abstract di studi randomizzati controllati o grandi studi di coorte che proiettati con LDCT adulti asintomatici ad alto rischio di cancro ai polmoni a causa di storia di fumo. Hanno trovato un totale di cinque studi che riportavano dati sugli esiti centrati sul paziente, come stress, ansia, e la qualità della vita. Due studi ciascuno provenivano dal Danish Lung Cancer Screening Trial (DLCST) e la Screening Nederlands Lovanio Longkanker Onderzoek (NELSON) di prova e uno venuto dalla Study Pittsburgh Lung Screening (Plüss), uno studio di coorte.




Questi dati, pur limitati, suggeriscono che lo screening del cancro polmonare con LDCT stato associato a breve-termine disagio psicologico in molte persone, ma non ha avuto un impatto a lungo termine sul disagio, preoccupazione o correlata alla salute-qualità della vita. Falsamente risultati positivi sono stati associati con un aumento a breve termine in difficoltà; Tuttavia, nel corso del tempo questo disagio è diminuito agli stessi livelli di questi con risultati negativi. Risultati negativi sono stati associati con una diminuzione a breve termine in difficoltà.

Lead autore dottor Christopher Slatore dal Department of Veterans Affairs Hospital di Portland Oregon, USA rileva "Dato che i risultati falsi positivi non possono mai essere completamente eliminati dallo screening LDCT e il suggerimento che ci sia qualche difficoltà a breve termine associati con un risultato positivo, un attento esame dei criteri di ammissibilità, l'ottimizzazione di algoritmi diagnostici, e discussioni approfondite dei rischi, i benefici, i valori, le preferenze, i risultati, le implicazioni di risultati, e piani di follow-up con i pazienti possono migliorare i risultati centrati sul paziente. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha